yes, therapy helps!
Amnesia retrograda: definizione, sintomi, cause e tipi

Amnesia retrograda: definizione, sintomi, cause e tipi

Dicembre 7, 2021

L'amnesia retrograda consiste nella perdita di ricordi prima di una lesione cerebrale o, secondo alcune prospettive, in relazione a esperienze di intensa ansia e stress.

In questo articolo analizzeremo cos'è l'amnesia retrograda e quali ne sono le cause più frequenti e descriveremo i quattro tipi più rappresentativi.

  • Articolo correlato: "I diversi tipi di amnesia (e le sue caratteristiche)"

Cos'è l'amnesia retrograda e cosa la causa?

Il termine "amnesia" si riferisce a una sindrome neurocognitiva la cui caratteristica distintiva è il coinvolgimento selettivo della memoria. Quando la persona non è in grado di acquisire nuove informazioni, diciamo che ha un'amnesia anterograda; se I problemi di memoria influenzano i ricordi prima della malattia , l'amnesia è retrograda.


I due tipi di amnesia possono verificarsi congiuntamente o meno. La sindrome amnestica, causata da lesioni nella regione mediale dei lobi temporali del cervello come quelle che si verificano nella sindrome di Wernicke-Korsakoff, viene diagnosticata in base alla presenza di amnesia anterograda; in questi casi non c'è sempre un grado rilevante di amnesia retrograda.

In generale, l'amnesia retrograda influisce principalmente sulla memoria dichiarativa o esplicita, che include memoria semantica, episodica, autobiografica e spaziale . Al contrario, la memoria procedurale o implicita è solitamente conservata nelle persone affette da questo disturbo, quindi non dimenticare le abilità apprese prima della lesione.


In ogni caso, i ricordi sono fenomeni complessi composti da diversi tipi di informazioni; ecco perché, anche nei casi in cui vi è una dissociazione tra il coinvolgimento delle componenti della memoria dichiarativa, è difficile distinguere una funzione dal resto, e quindi confrontare i deficit in ciascuna di esse.

La causa principale dell'amnesia retrograda sono le lesioni nell'ippocampo e in altre strutture correlate, sia corticali che sottocorticali, specialmente il lobo temporale. Questi danni possono essere dovuti a traumi cranici, carenza di vitamina B1 a causa di malnutrizione o consumo abusivo di sostanze tossiche come l'alcol, tra gli altri.

Sono stati anche descritti casi amnesia retrograda di origine psicogena , associato principalmente a esperienze di stress intenso e caratteristiche di disturbi dissociativi. Nonostante le critiche che hanno ricevuto concettualizzazioni su questo tipo di amnesia, le loro basi biologiche sono attualmente in fase di studio con risultati promettenti.


  • Potresti essere interessato: "Cos'è l'amnesia anterograda e quali sono i sintomi?"

Tipi di amnesia retrograda

Come abbiamo detto, le lesioni cerebrali che causano la maggior parte dei casi di amnesia retrograda sono frequentemente associate alla presenza di amnesia anterograda. Questo criterio è uno dei più rilevanti nella classificazione delle amnesie retrograde, insieme alle cause dell'alterazione e alle caratteristiche specifiche dei deficit.

1. Con un gradiente temporaneo

Frequentemente l'amnesia retrograda ha un gradiente di tempo chiaro: i ricordi del passato remoto tendono ad essere preservati in misura maggiore rispetto al più recente Questo è stato attribuito al fatto che il sistema nervoso richiede un lungo periodo di tempo per consolidare definitivamente una memoria attraverso la formazione di connessioni corticali.

Questo gradiente temporaneo non è sempre osservato e la sua intensità è influenzata da fattori molto diversi tra i quali spicca la posizione e l'estensione del danno cerebrale . In molti casi, la sindrome di Wernicke-Korsakoff, un esempio prototipo di sindrome amnestica, l'amnesia retrograda può estendersi fino a 20 anni prima dell'inizio della malattia.

2. Amnesia retrograda pura

Alcuni autori usano il termine "amnesia retrograda pura" quando questa alterazione avviene in assenza di amnesia anterograda, indipendentemente dalla sua causa; d'altra parte, altri ritengono che dovrebbe essere usato per riferirsi a casi di amnesia retrograda funzionale, cioè quelli in cui non vi è alcuna lesione cerebrale.

Se ci atteniamo alla prima concettualizzazione L'amnesia retrograda pura è associata a lesioni nel talamo , un nucleo di materia grigia (composto principalmente da corpi neuronali e cellule gliali) che ha un ruolo chiave nel recupero dei ricordi attraverso le sue connessioni con l'ippocampo, oltre a servire come punto di ritrasmissione sinaptica.

  • Forse ti interessa: "Thalamus: anatomia, strutture e funzioni"

3. Amnesia generalizzata o globale

Le lesioni che interessano le aree del cervello coinvolte nella memoria tendono a causare amnesia retrograda e anterograda; Quando ciò accade parliamo di amnesia generalizzata. Un caso particolare è l'amnesia globale transitoria, in cui ci sono deficit mnemonici dei passeggeri a causa di lievi incidenti ischemici, stress intenso o altre cause.

4. Amnesia psicogena

Il concetto di "amnesia psicogena" comprende alterazioni della memoria retrograda causate da fattori psicologici . Da diversi orientamenti teorici questi casi sono stati attribuiti a esperienze traumatiche e / o intensamente stressanti; L'ansia può alterare la codifica dell'informazione, sebbene la repressione dei ricordi non sia così accettata.

A questo proposito, dovrebbe essere evidenziata la relazione tra amnesia retrograda psicogena e disturbi dissociativi, che includono la fuga dissociativa e il disturbo di identità dissociativo. L'amnesia psicogena è considerata il nucleo di questa categoria diagnostica, messa in discussione da molti membri della comunità scientifica per il suo rapporto con la suggestione.


Inge Missmahl brings peace to the minds of Afghanistan (Dicembre 2021).


Articoli Correlati