yes, therapy helps!
Neurosi (nevroticismo): cause, sintomi e caratteristiche

Neurosi (nevroticismo): cause, sintomi e caratteristiche

Settembre 25, 2020

il nevrosi o nevrosi È una tendenza psicologica a mantenere certe difficoltà per il controllo e la gestione emotiva.

Le persone che soffrono di alti livelli di nevrosi di solito hanno stati d'animo bassi, vicini alla depressione o alla distimia, e mostrano sentimenti negativi come l'invidia, la rabbia, l'ansia, il senso di colpa ... Le persone nevrotiche presentano questa sintomatologia molto più frequentemente e severo che le persone che non soffrono di questa condizione.

Le persone nevrotiche: come identificarle

Ce ne sono alcuni segni e vari sintomi con cui possiamo identificare una persona con una propensione alla nevrosi . Le persone nevrotiche sono particolarmente vulnerabili ai cambiamenti nell'ambiente, soffrono di più stress e sono meno in grado di affrontarle.


D'altra parte, il nevroticismo si riferisce a problemi di gestione emotiva in praticamente tutte le aree della vita di una persona, non in pochi. La nevrosi è il concetto che viene studiato attraverso scale e valutazioni del nevroticismo.

Le persone che soffrono di nevrosi tendono ad avere più paura delle situazioni che altre persone tollerano e gestiscono in modo efficace. Tendono a percepire la realtà in un modo più negativo di quello che realmente è, e facilmente si disperano di piccole frustrazioni che, agli occhi degli altri, non sono molto importanti.

La personalità nevrotica e la sua comorbilità

Gli individui con nevrosi di solito presentano anche altre caratteristiche rilevanti, come l'ansia, una maggiore presenza di sintomi depressivi o la tendenza alla timidezza. Le persone che sono inclini a nevrosi spesso hanno anche fobie e disturbi di panico.


La nevrosi è un disturbo psicologico che fa soffrire i sofferenti, ma è una condizione relativamente gestibile, poiché non vi è alcuna presenza di sintomi gravi che di solito sono associati a psicosi, come deliri e allucinazioni.

Nella nevrosi l'individuo rimane in contatto con la realtà; non c'è depersonalizzazione . I pazienti che ottengono un punteggio elevato nella scala del nevroticismo sono emotivamente instabili e sono meno in grado di gestire il loro disagio e stress rispetto a coloro che ottengono un punteggio basso sul nevroticismo.

Le persone che non hanno la nevrosi tendono ad essere rilassate, sono più capaci di affrontare alti livelli di stress e sono più disposte ad affrontare le sfide della vita quotidiana.

Segni e sintomi

I sintomi e segni più comuni tra le persone nevrotiche sono i seguenti:


  • Sensazione permanente di tristezza
  • Apatia e mancanza di interesse nello svolgere attività piacevoli
  • Problemi nelle loro relazioni personali a causa della loro scarsa tolleranza verso gli altri
  • Alta sensibilità e suscettibilità
  • Sono irritabili, aggressivi e frustrati
  • Emotivamente instabile

Neurotismo e difficoltà di relazione e comunicazione

Oltre ai sintomi e alle caratteristiche già descritti, le persone nevrotiche hanno spesso problemi sul posto di lavoro, così come in tutte le aree in cui vi è coesistenza con altre persone , al punto in cui, nei casi più gravi, possono agire da molestatori psicologici.

Inoltre, di solito hanno in comune una destrezza peggiore per prendere buone decisioni. Tutti questi sintomi, se non trattati e incistati nella vita personale del nevrotico, possono portare a grave depressione e isolamento.

Il nevroticismo e la sua somiglianza con il Disturbo Ossessivo-Compulsivo

Un altro stile di affrontare la nevrosi è quello di alcune persone che sviluppare, a poco a poco, pensieri e preoccupazioni ricorrenti su eventi catastrofici che potrebbero accadere , anche quando non esiste alcun elemento razionale che li giustifichi. Cioè, è molto facile focalizzare l'attenzione su preoccupazioni non realistiche, senza troppe basi empiriche o semplicemente basate su qualcosa che oggettivamente ha il potere di influenzare la loro qualità della vita molto limitata.

Di fronte a questi pensieri negativi, alcuni individui nevrotici possono tentare di contrastare le possibilità che la catastrofe si verifichi realmente, usando certi rituali mentali o comportamenti ripetuti che possono essere confusi con quelli delle persone con disturbo ossessivo-compulsivo.

Isolamento sociale: un problema associato alla nevrosi?

L'insieme di sintomi e caratteristiche di individui che soffrono di un certo grado di nevrosi può far sì che le persone nel loro ambiente si allontanino da loro, perché sono viste come strane ed eccentriche. questo può portare a un certo isolamento e isolamento sociale .

In altri casi, l'ansia e lo stress possono aumentare nel tempo, complicando notevolmente la vita quotidiana di questi pazienti, che vivono in costante tensione.Di solito, sono persone che si sentono facilmente ferite; vivono in uno stato di costante ansia e con la sensazione che possa succedere qualcosa di brutto da un momento all'altro.

Neurosi, insonnia e somatizzazione

Ci sono altri problemi che, molto frequentemente, si riferiscono a persone nevrotiche. Uno di questi è la difficoltà ad addormentarsi, un fatto che li fa sentire stanchi durante il giorno.

Altri pazienti si riferiscono anche a problemi di somatizzazione e simili: strane sensazioni cardiache, sudorazione eccessiva, sensazione di soffocamento o paura di morire in qualsiasi momento ... Questi sono sintomi che coincidono con il classico disturbo d'ansia.

trattamento

All'interno di ciò che conosciamo come nevrosi ci sono una serie di sintomi e affetti che influenzano negativamente la qualità della vita della persona che soffre.

Certo, c'è un trattamento psicologico per minimizzare l'effetto della nevrosi sulla salute mentale del sofferente . La psicoterapia aiuta a ritrovare l'equilibrio emotivo e riduce l'incidenza di molti dei sintomi sopra descritti. Andare da uno specialista in questi casi può aiutare la persona nevrotica a migliorare in molti aspetti, oltre a una diagnosi e un trattamento personalizzato.

D'altra parte, le alterazioni emotive tipiche di ciò che è stato classicamente conosciuto come nevrosi possono essere così pronunciate che è necessario combinare l'intervento psicologico con trattamenti farmacologici. Ciò è particolarmente rilevante nei casi in cui i sintomi associati all'umore appaiono insieme ad altri che sono di tipo psicotico.

Riferimenti bibliografici:

  • Fenichel, O. (1945) The Psychoanalytic Theory of Neurosis. New York: Norton.
  • Ladell, R.M. e T.H. Hargreaves (1947). "La dimensione della nevrosi". Br Med J. 2 (4526): pp. 548-549.

Confessions of a passionate introvert: Brian Little at TEDxOxbridge (Settembre 2020).


Articoli Correlati