yes, therapy helps!
4 consigli (ed esercizi) per stimolare la lingua dei bambini

4 consigli (ed esercizi) per stimolare la lingua dei bambini

Dicembre 7, 2021

Il linguaggio verbale è un'abilità che non serve solo ad esprimere bisogni e desideri ; è una competenza che influenza notevolmente la capacità di organizzare, strutturare e assimilare mentalmente le informazioni esterne.

È un processo che di solito inizia durante il primo anno di età, con suoni e chiacchiere a volte inintelligibili, e si stima che entro 2 anni le prime parole iniziano a essere strutturate.

Le prime frasi e le parole più complesse vengono acquisite tra 3 e 4 anni e si prevede che a queste età si svilupperanno anche altre abilità comunicative come salutare o dire addio, interagire oralmente con i compagni, capire gli ordini, ripetere argomenti, fare domande, parlare spontaneamente, migliorare la pronuncia, tra gli altri.


  • Articolo consigliato: "Le 4 fasi dello sviluppo del linguaggio"

Esercizi per stimolare il linguaggio verbale

Può succedere che i bambini impieghino un po 'più a lungo per acquisire le competenze necessarie per comunicare verbalmente e questa situazione di solito causa molto stress ai caregivers, specialmente se i bambini hanno già iniziato a frequentare la scuola.

Fortunatamente ci sono diversi esercizi che possiamo eseguire, anche a casa, e che stimolano molte delle abilità necessarie per sviluppare il linguaggio orale.

Di seguito spieghiamo quattro esercizi che possono essere utili e semplici e anche tenendo in considerazione che il linguaggio viene acquisito attraverso lo sviluppo successivo di diverse abilità.


1. Lavorare sulla pratica linguale e labiale (ginnastica orale)

Le Praxia sono le capacità motorie volontarie che generalmente acquisiamo per imitazione. Le praxie linguali sono i movimenti che eseguiamo con la lingua in modo volontario e le praxie labiali sono movimenti che realizziamo con le labbra.

L'esecuzione di entrambe le prassi linguali e labiali favorisce l'articolazione; cioè, sono utili perché stimolano le parti del corpo che ci permettono di emettere suoni e parole. Ad esempio, possiamo sederci di fronte al bambino, muovere la lingua in modi diversi che richiamano la sua attenzione e chiedergli di imitare questi movimenti.

Possiamo anche fare giochi che coinvolgono soffiando, sorridendo o facendo gesti facciali che permettono alle labbra di muoversi in modi diversi. Uno degli esercizi più attraenti per i più piccoli è quello di fare un dado con immagini diverse che illustrino diversi modi di muovere le labbra e la lingua, e chiedere loro di imitarli insieme a noi.


2. Stimolare il vocabolario con le onomatopee

Un'onomatopea è una parola che imita il suono dell'azione o l'oggetto a cui si riferisce. Ad esempio, il suono che produciamo quando bussiamo a una porta, il suono della campana, l'orologio, un oggetto che cade, il suono di cani, uccelli, mucche, pecore, treni, automobili, campi o le sirene delle ambulanze.

Tutti questi sono suoni attraenti e facili da pronunciare per i più piccoli; Ecco perché sono un buon punto di partenza quando vogliamo stimolare il linguaggio orale. così possiamo fare giochi come gare con macchine, imitare il suono delle sirene quando andiamo con loro in fondo alla strada o se vediamo un treno o giochi per essere animali diversi.

3. Lavora campi semantici: inizia con animali, colori, trasporti

In linea con il punto precedente, e ricordando che il linguaggio ci aiuta a strutturare e dare senso alle informazioni e agli stimoli esterni, possiamo aiutare i bambini ad acquisire le prime parole attraverso diversi campi semantici .

È consigliabile iniziare con animali, colori o trasporti perché sono gli stimoli che sono solitamente più vicini, rendendo più facile la loro acquisizione.

Possiamo presentare non solo il suono ma il nome dell'oggetto e attraverso diversi giochi, ad esempio possiamo giocare alla fattoria, fare un viaggio, raccontare storie in cui i protagonisti sono animali, abbinare diversi oggetti dello stesso colore, dipingere e chiedere il nome di colori, ecc.

4. Usa materiale dove possono associare immagine e parola

Nelle prime fasi di sviluppo, l'informazione che riceviamo è fondamentalmente sensoriale, cioè entra attraverso suoni, odori, tatto, sapori e anche stimoli visivi .

Pertanto, alcuni degli strumenti che dobbiamo stimolare il linguaggio dei bambini sono immagini sorprendenti. Ad esempio, possiamo sederci con il bambino e mostrargli le sue diverse immagini o disegni (anche in questo caso può essere utile iniziare con animali, mezzi di trasporto o gli oggetti più quotidiani).

Una volta che abbiamo riconosciuto e differenziato il suono di ogni oggetto, possiamo dire il suo nome e chiedergli di ripeterlo, e persino incorporare altri oggetti di uso quotidiano come cibo o utensili da cucina (per esempio, nomi di frutta o verdura, pane, tazza , vetro, piatto).

Ricorda che, secondo l'età, è più facile pronunciare alcune sillabe rispetto ad altre, quindi è bene iniziare con una o due parole di sillaba e avere facili articolazioni di vocali e consonanti.

Alcune raccomandazioni generali

I bambini imparano per imitazione e attraverso l'osservazione e l'esperienza , con il quale non è necessario fornire loro spiegazioni esaurienti sui giochi o sugli oggetti. È utile fare noi stessi esercitando la loro attenzione, e poi dire loro di ripeterlo.

Inoltre, ogni bambino ha il suo ritmo, dobbiamo essere pazienti, eseguire le ripetizioni che sono necessarie. E nello stesso senso ricorda che questo tipo di strategia non necessariamente accelera il processo in tutti i bambini.

Al fine di rinforzare il linguaggio con fermezza, è necessario effettuare una valutazione approfondita e un programma di esercizi sistematici adeguato alle esigenze e all'area di sviluppo futura del bambino. Ad esempio, in alcuni casi è necessario iniziare la stimolazione della lingua favorendo più abilità di base come la deglutizione o la masticazione, che devono essere rilevate attraverso un orientamento formale.


Come aiutare il tuo bimbo a parlare (Dicembre 2021).


Articoli Correlati