yes, therapy helps!
Perché gli uomini si svegliano con un'erezione?

Perché gli uomini si svegliano con un'erezione?

Luglio 14, 2024

Ci sono molti errori e miti sul perché gli uomini si svegliano di tanto in tanto con un'erezione e tuttavia non ha a che fare con le emozioni represse che si suppone siano espresse durante i sogni o per avere sogni sessualmente stimolanti.

L'erezione mattutina, nota clinicamente come tumore del pene notturno È un fenomeno fisiologico che è coperto da tabù e vergogna e che, tuttavia, ci parla del normale funzionamento del sistema nervoso negli uomini. Avanti vedremo perché si verifica.

  • Potresti essere interessato: "Disturbi del ritmo circadiano: cause, sintomi ed effetti"

Smantellato il mito della tumescenza del pene notturna

Sebbene gli uomini pensino in media 30 volte al giorno nel sesso e tendano a dare più importanza alla frequenza con cui hanno rapporti intimi, l'erezione del mattino non è esattamente dovuta al desiderio sessuale, né è vissuta per mezzo di un sogno erotico La sua origine ha a che fare con alcuni processi inconsci e fisiologici che compaiono mentre dormi .


Così, nella stragrande maggioranza dei casi, è un meccanismo fisico naturale che consiste nel rilassamento muscolare dei corpi cavernosi e delle arterie all'interno dell'elemento riproduttivo, consentendo un maggiore afflusso di sangue e ossigeno.

In questo modo, il pene cresce di dimensioni in modo voluminoso, passando da 7 o 8 centimetri in condizioni normali a 14 o 15 centimetri nello stato di erezione. Questo processo è un buon segno di salute e rigenerazione, poiché aiuta a rivitalizzare i tessuti dell'organo genitale, preservando così il funzionamento ottimale.

Quando si verifica veramente l'erezione?

Contrariamente a ciò che viene solitamente commentato, le erezioni mattutine non appaiono al momento del risveglio, ma si verificano durante la notte, con una frequenza variabile tra 4 o 5 volte e una durata diversa tra 20 e 45 minuti. erezioni coincide direttamente con la fase di sonno REM , uno dei 5 stadi del sonno noto come "sonno rapido del movimento oculare". In esso, le persone possono svegliarsi per qualche secondo a causa di un'elevata attività fisiologica, anche se questi errori sono così brevi che quasi mai ricordiamo di averli sperimentati.


Inoltre, nella fase REM il tono muscolare si riduce drasticamente, il che significa che la maggior parte dei nostri muscoli sono momentaneamente "scollegati" dal cervello e si rilassano completamente; parallelo a questo, l'attività fisiologica aumenta , il che spiega che il flusso di sangue al pene aumenta.

D'altra parte, durante il sonno moltiplicare i livelli di testosterone , raggiungendo il suo massimo durante la prima ora del mattino. Questo fatto, aggiunto all'accumulo di urina nella vescica, stimola leggermente l'erezione.

Dovremmo preoccuparci dell'erezione mattutina?

Come abbiamo già detto, questa è un'altra preoccupazione che confonde molti uomini. Alcuni lo vedono come un problema, ma in realtà è un buon segno.

Qualsiasi persona che gode di un buono stato di salute sperimenterà erezioni con sufficiente costanza in tutto il sogno. Il massimo esponente di questo fenomeno si realizza nell'età dell'adolescenza, tra i 13 e i 15 anni , stadio in cui il sesso maschile supera il 35% del sonno nello stato di erezione.


L'assenza di questo tipo di risveglio è di solito un sintomo diretto della scarsa funzione erettile normalmente associata a cattive abitudini quotidiane (cattiva alimentazione, vita sedentaria, fumo) o altri disturbi più gravi che richiedono cure mediche.

Considerazioni al problema

Dedichiamo questa ultima sezione per le persone che soffrono di problemi di erezione o che sono la stessa cosa, non sperimentano molto spesso l'erezione mattutina.

Ed è che la perdita di un'erezione improvvisa può essere associata all'età o alla psicologia personale di ogni uomo, ed è anche molto comune con quei maschi che hanno più di 40 anni.

Come dicono alcuni psicologi e sessuologi clinici, quando invecchiamo perdiamo la capacità sessuale . Ciò implica, tra le altre cose, che le pareti cavernose vedono diminuire la loro capacità di spugnatura, il che rende l'erezione meno potente e meno frequente.

Come punto di interesse, è stato concluso che fino all'età di 50 anni circa, l'80% dei casi nei problemi di erezione ha un'origine psicologica.Depressioni, stress, scarsa autostima o mancanza di esperienza e difficoltà nel mantenere relazioni con il sesso opposto sono nella gamma di questi problemi.

Per gli esperti, la soluzione è relativamente semplice. Uno di loro sta accettando la limitazione erettile, accettando la disabilità, non sottomettendosi alla pressione di se stessi o di altre persone. Paradossalmente, questo può aiutare il problema a scomparire.

  • Articolo correlato: "Le cause psicologiche della disfunzione erettile"

Perchè la MATTINA ai maschietti viene l'ALZABANDIERA? (Spiegazione scientifica) (Luglio 2024).


Articoli Correlati