yes, therapy helps!
Le 5 differenze tra psicosi e schizofrenia

Le 5 differenze tra psicosi e schizofrenia

Luglio 12, 2020

I sintomi della psicosi, come quelli che si verificano nella schizofrenia , richiamano l'attenzione in un modo particolare sull'ampia gamma di disturbi mentali: allucinazioni o delusioni si adattano perfettamente all'idea di psicopatologia che molte persone hanno.

I termini "psicosi" e "schizofrenia" sono spesso usati in modo intercambiabile. Tuttavia, ci sono chiare differenze concettuali tra di loro ; In questo articolo vedremo cosa sono e chiariremo quale sia la loro relazione.

  • Articolo correlato: "I 6 tipi di schizofrenia e caratteristiche associate"

Cos'è la psicosi?

È noto come "psicosi" a una serie di sintomi legati alla perdita di contatto con la realtà . È frequentemente associato a disturbi del pensiero e del comportamento, compreso quello verbale, che causano alterazioni in molte aree di funzionamento.


Il termine cominciò ad essere usato nel 1841 dallo psichiatra tedesco Karl Friedrich Canstatt. Viene dal latino e può essere tradotto come "alterazione dell'anima" o "della mente". Inizialmente inclusi schizofrenia e disturbo bipolare e era usato in opposizione al concetto di "nevrosi" , che è ancora comune oggi.

Le esperienze racchiuse nel concetto di psicosi sono molteplici e varie. Allucinazioni, delusioni e catatonia (uno stato di immobilità psicogena) sono tre delle manifestazioni psicotiche più caratteristiche, ma non sempre si verificano in contesti patologici; per esempio, le allucinazioni ipnagogiche, che a volte compaiono poco prima di addormentarsi, sono formalmente equivalenti alla psicosi.


I sintomi psicotici possono avere cause molto diverse . Come nella schizofrenia, nel disturbo bipolare o nella demenza, di solito sono il risultato della combinazione di stress psicosociale con alterazioni cerebrali o il consumo eccessivo di alcune sostanze e droghe, tra cui alcol e anfetamine.

D'altra parte, i disturbi psicotici includono la schizofrenia, il disturbo schizotipico della personalità, schizoaffettivo, delirante, schizofreniforme, breve disturbo psicotico, catatonia e psicosi indotte dalla malattia e dall'uso di sostanze.

Definizione di schizofrenia

schizofrenia è un'alterazione che è inclusa nel gruppo di disturbi psicotici , essendo il più rappresentativo e conosciuto all'interno di questi. I suoi sintomi cardinali sono di tipo psicotico, come la disorganizzazione del pensiero o la presenza di delusioni e allucinazioni.


È un disturbo che causa frequentemente disadattamento sociale e favorisce l'insorgenza di depressione, ansia e abuso di sostanze . In molti casi si verifica cronicamente ed è gestito da farmaci antipsicotici molto potenti, che richiedono frequenti ospedalizzazioni.

I sintomi della schizofrenia sono divisi in positivi e negativi . I sintomi positivi sono legati all'alterazione delle funzioni mentali, come le allucinazioni, mentre quelle negative sono deficit emotivi, motivazionali o sociali, tra gli altri.

Il manuale DSM-IV divide la schizofrenia in cinque tipi: paranoico, disorganizzato, catatonico, indifferenziato e residuo . Questa classificazione è fatta in base ai sintomi predominanti e al decorso del disturbo. Il DSM-5 ha eliminato la distinzione tra sottotipi di schizofrenia.

Per diagnosticare la schizofrenia è necessario avere continuamente delusioni, allucinazioni, linguaggio disorganizzato, catatonia o sintomi negativi per almeno 6 mesi. Inoltre, questi sintomi devono causare difficoltà personali, sociali o legate al lavoro e non può essere direttamente dovuto a malattia o all'uso di droghe o droghe .

Differenze tra psicosi e schizofrenia

Riassumendo possiamo dire che "psicosi" e "schizofrenia" sono due concetti strettamente correlati, ma la schizofrenia è un disturbo mentale con criteri diagnostici specifici mentre la psicosi è un gruppo di sintomi che può essere causato dalla schizofrenia o da altri motivi

Di seguito troverai 5 tasti che ti aiuteranno differenziare la psicosi e la schizofrenia .

1. L'uno include l'altro

La schizofrenia è una malattia che causa molteplici sintomi, tra cui spiccano quelli psicotici, sebbene non siano gli unici: ad esempio, Ansia e depressione sono anche molto frequenti nel contesto della schizofrenia.

D'altra parte, la psicosi comprende la schizofrenia se intendiamo il termine "psicosi" come equivalente a "disturbo psicotico". Questo di solito accade quando ci riferiamo a questo gruppo di alterazioni come a "psicosi".

2.La psicosi non sempre coinvolge la schizofrenia

Le esperienze psicotiche sono relativamente frequenti in certi contesti, come il consumo di sostanze allucinogene o danni cerebrali dovuti a demenza. Pertanto, non è necessario soddisfare i criteri della schizofrenia per poter parlare dell'esistenza di una psicosi, specialmente se si tratta di un episodio breve.

  • Articolo correlato: "Scoppio psicotico: definizione, cause, sintomi e trattamento"

3. La presenza di psicopatologia

Quando si verificano a causa della schizofrenia o di altre alterazioni più o meno simili, come la depressione psicotica o il disturbo schizoaffettivo, i sintomi psicotici sono considerati un indicatore chiave della psicopatologia. Nei disturbi affettivi o nella demenza, i sintomi psicotici sono associati ad un aumento della gravità o al progredire dell'alterazione.

Tuttavia, i sintomi psicotici non sempre implicano una maggiore severità : le persone con diagnosi di schizofrenia paranoide, che è caratterizzata da allucinazioni e deliri, hanno una prognosi migliore di quelle in cui predominano i sintomi negativi.

4. La durata dei sintomi

La durata delle manifestazioni psicotiche varia notevolmente, da episodi di pochi secondi o minuti indotti dal consumo di droga alla schizofrenia, che richiede che i sintomi siano mantenuti per almeno 6 mesi . In un punto intermedio è il breve disturbo psicotico, che ha una durata massima di un mese.

5. La psicosi ha molteplici cause

Anche se le alterazioni cerebrali tipiche della schizofrenia possono causare esperienze psicotiche, lo sono anche loro può essere dovuto ad altre cause psicologiche e biologiche . Questi includono lo stress e l'affaticamento intenso, la depressione, le lesioni cerebrali e il consumo di alcune sostanze.


Differenza tra la NEVROSI e la PSICOSI, quando si parla dell'uno e dell'altro (Luglio 2020).


Articoli Correlati