yes, therapy helps!
Relazioni a distanza: 10 problemi difficili da sopportare

Relazioni a distanza: 10 problemi difficili da sopportare

Dicembre 11, 2019

Le relazioni a distanza sono un fenomeno in crescita in un mondo interconnesso e globalizzato . Il sovraffollamento dell'uso di Internet moltiplica le opportunità di incontrare qualcuno che vive in un paese lontano e, come sempre, l'amore non comprende gli approcci basati sull'utilità di iniziare una relazione con una persona.

Tuttavia, alcuni sostengono che la possibilità di mantenere un contatto quotidiano con qualcuno che vive lontano o ha la possibilità di emigrare è davvero una trappola . Da un lato, permette di incontrare molte più persone, ma dall'altro porta facilmente alla frustrazione. È possibile che diversi decenni fa l'impossibilità pratica di mantenere relazioni a distanza ci portasse a vivere più isolati, ma almeno quelli che sapevamo, normalmente, li potevamo vedere più frequentemente, dal momento che vivevano nella stessa città, città o distretto.


Ed è che mantenere relazioni a distanza è una sfida psicologica.

Problemi di relazioni remote

Le persone che hanno relazioni a distanza spesso parlano delle prime fasi come periodo in cui l'illusione di innamorarsi Si mescola con l'anticipazione dei problemi che si presenteranno in seguito a causa del fatto di rimanere separati dalla coppia. Si sentono "bloccati" o "bloccati" in una situazione imprevista, ma a poco a poco è diventata una preoccupazione in più: rendere la relazione praticabile.

Tutte le relazioni in generale possono essere all'origine di alcuni problemi di maggiore o minore intensità, ma le relazioni a distanza, in particolare, hanno alcune caratteristiche che li rendono più inclini a incontrare determinati ostacoli o situazioni di disagio. Questi sono i principali.


1. L'incertezza

La percezione che la distanza tra due persone sia di per sé fonte di problemi che saranno sempre presenti mentre la relazione è a distanza è, paradossalmente, un altro problema. Questo è così perchée serve come scusa per far apparire i pensieri pessimisti , anticipazioni di un esito traumatico dell'amore o un ambiente rarefatto che gradualmente allontanerà i membri della coppia.

2. Possibile fonte di mancanza di impegno

Supponendo che le possibilità che la relazione non prosperi sono alte, è più probabile che gli amanti siano più riluttanti a impegnarsi veramente , per quello che potrebbe accadere. In un certo senso, le nostre aspettative su ciò che accadrà in futuro influenzeranno ciò che sentiamo nel presente, facendoci "adattare" in modo da non esporci così tanto a ricevere un grave colpo psicologico.


Questo può essere percepito dall'altra persona come una mancanza di interesse, che genera discussioni e malessere generale.

3. Gelosia

La gelosia non è un ingrediente essenziale delle relazioni, ma le persone predisposte a essere gelose hanno il loro tallone d'Achille nei rapporti a distanza , in cui le informazioni su ciò che fa l'altra persona sono scarse. Se questa gelosia supera una certa soglia, i pensieri paranoici fanno sì che la persona adotti un ruolo possessivo e totalmente tossico, il che nuoce al suo partner.

  • Articolo correlato: "Gelosia malata: 10 segni comuni tra persone estremamente gelose"

4. La pianificazione degli incontri

La necessità di avere in mente un calendario di incontri in cui i sacrifici fatti da entrambi i membri della coppia sono uguali è una fonte di stress. In molti casi è un leggero fastidio, ma in altri casi può generare reali crisi di stress per combinare studi e lavorare con queste interruzioni .

5. Il senso di colpa

In alcune relazioni remote il senso di colpa è una delle fonti frequenti di disagio . La ragione è che a volte alcune persone credono che non stiano facendo abbastanza per vedere il proprio partner più spesso e che i giorni trascorsi fisicamente insieme siano ben usati.

Il perfezionismo e il desiderio di far sì che questi periodi compensino il disagio di essere separati per lungo tempo spesso causano disillusione e frustrazione quando le aspettative (idealizzate) proposte non sono state soddisfatte.

6. Problemi per godersi il tempo insieme

L'attesa del temporaneo addio rende molte volte impossibile godersi il tempo trascorso con la coppia . Ad esempio, se una vacanza è prevista per una settimana in un paese straniero, è possibile che durante gli ultimi due o tre giorni la tristezza riprenda l'esperienza.

Ciò rende più complicato trasformare i momenti in qualcosa di felice, che a poco a poco viene associato con l'infelicità attribuibile a una coppia che non ci soddisfa.

7. Mancanza di contatto fisico

È uno dei maggiori svantaggi e si basa sulla mancanza di momenti di intimità, contatto visivo e carezze che di solito sono necessari non solo per sentirsi bene , ma anche per rendere il rapporto maturo e la conoscenza reciproca da arricchire grazie al linguaggio non verbale.

8. Le limitazioni dei canali di comunicazione

I canali di comunicazione attraverso i quali il contatto viene mantenuto in una relazione remota possono presentare problemi: scarsa frequenza di consultazione telefonica, mancanza di copertura, limitazioni dell'accesso a Internet, ecc. Questo può generare situazioni di stress in momenti specifici dove arrivi a pensare che l'altra persona potrebbe avere problemi.

8. Ignoranza dei circoli sociali

In molti casi i membri di una relazione a distanza si trovano in zone che sono a metà strada verso il loro luogo di residenza o trascorrono del tempo insieme da soli. Ciò significa che non conoscono bene i circoli sociali in cui si muove l'altra persona , perdendo l'opportunità non solo di fare nuove amicizie ma anche di vedere l'aspetto sociale del proprio partner da un altro punto di vista.

10. Potenziale noia

Gli inconvenienti di cui sopra, aggiunti al fatto che passano spesso il loro tempo da soli, fanno questi momenti di contatto diretto avvengono in un contesto di isolamento e, a volte, una certa monotonia. Un'analisi costi-benefici può rendere i momenti trascorsi insieme insignificanti o irrilevanti.


10 precoci segni di un rapporto tossico (Dicembre 2019).


Articoli Correlati