yes, therapy helps!
Come educare le emozioni dei bambini, in 3 chiavi (e benefici)

Come educare le emozioni dei bambini, in 3 chiavi (e benefici)

Dicembre 7, 2021

L'intelligenza emotiva è uno di quei concetti dimenticati che mancano quando esaminiamo come stiamo educando i nostri figli. Questo concetto, sviluppato da psicologi come Daniel Goleman, contempla l'aspetto emotivo e introspettivo come un'area di particolare interesse quando i bambini crescono con una buona salute psicologica e relazionale.

Tuttavia, in poche famiglie e istituzioni educative, è stato dedicato abbastanza sforzo per educare le emozioni dei bambini . Sia per mancanza di tempo, risorse scarse o schemi educativi stagnanti in passato, le emozioni sono state sottovalutate e i nostri figli crescono senza alcune linee guida educative che aiutano a migliorare l'autocontrollo, l'autostima, l'assertività o il modo di relazionarsi. e comunicare con altre persone.


Come educare le emozioni? Diverse chiavi psicologiche

Negli ultimi decenni, sempre più genitori e scuole sono diventati consapevoli dell'importanza vitale dello stato emotivo dei bambini nel rendimento scolastico e nella felicità.

pertanto, Quali chiavi psicologiche ed educative possiamo usare per migliorare lo stato emotivo dei bambini? Li esaminiamo di seguito.

1. Valutare il processo e non tanto il risultato

A volte gli adulti sono troppo concentrati sulle prestazioni dei nostri figli: che voti ricevono sugli esami, qual è il loro livello di QI, come si confrontano con gli altri compagni di classe ... Questo atteggiamento li rende dipendenti dalle lodi risultanti, e trasmette un messaggio totalmente sbagliato: il valore dell'attività che svolgono dipende dal fatto che siano in grado di risolverlo correttamente .


Nel caso di bambini avvantaggiati e di coloro che sono bravi a risolvere problemi (che non sono necessariamente i più intelligenti o quelli che avranno un futuro più promettente), sono positivamente rafforzati dal loro successo, ma il processo è raramente valutato. sono stati effettuati per raggiungere questo risultato. In questo modo, viene anche insegnato che il godimento dell'attività è totalmente secondario, poiché l'importante è che siano stati in grado di risolvere il problema. Come vediamo, non è una buona strategia.


Inoltre, nei bambini con un tipo di pensiero divergente e / o coloro che trovano più difficile risolvere i problemi, viene anche insegnato loro che non sono in grado di raggiungere una conclusione soddisfacente, il che può portare all'effetto Pigmalione. L'importanza di godersi il processo di pensiero e il compito non viene loro trasmessa, poiché l'unica cosa importante è ottenere un risultato oggettivamente corretto.


Per evitare questo schema di risultati, è importante enfatizzare il processo di pensiero, la motivazione dello studente per adattare i pezzi del puzzle e dare l'attenzione e il feedback necessari (non eccessivi) in modo che lui stesso possa scoprire il percorso che conduce al risultato corretto


2. Eseguire giochi di introspezione emotiva

Qualcosa di semplice come giocare a indovinare e definire le emozioni di altre persone può aiutare i bambini a riconoscere, identificare e riflettere su rabbia, rabbia, senso di colpa, vergogna, gioia ...

Ci sono diverse attività e giochi che perseguono questo scopo in un modo o nell'altro . Come genitori (o insegnanti), possiamo costruire su questi giochi per chiedere ai bambini come hanno provato tali emozioni, come si sono sentiti esattamente, cosa li ha provocati, come sono tornati alla normalità, ecc.

3. Rilassamento

Il rilassamento permette ai bambini di staccarsi momentaneamente dall'ospite di stimoli che ricevono e riconnettersi con la loro respirazione, il loro corpo, i loro muscoli, i loro battiti del cuore ... È una tecnica che, se ben utilizzata, apporta grandi benefici cognitivi, emotivi e comportamentali .


In effetti, in molte scuole stanno già implementando alcune sessioni di rilassamento. Queste sessioni hanno grandi benefici, come riportato da questo studio dell'Università di Valladolid guidato da Beatriz Peón.


Quali sono i benefici dell'educazione emotiva?

L'apprendimento emotivo comporta una serie di benefici per i nostri bambini e studenti. Dà loro alcuni strumenti psicologici per costruire una visione della loro vita, di se stessi e del loro ambiente molto più positivo. Li aiuta anche a gestire le loro paure e conflitti.

I bambini che sviluppano una buona intelligenza emotiva sono in grado di:

  • Aumenta la tua capacità di recupero, ovvero recupera prima gli ostacoli e i cattivi sentimenti che senti in un dato momento.

  • Avere una visione ottimista ma moderata delle sue possibilità

  • Siate più proattivi, coinvolgendo maggiormente i loro compiti e sviluppando nuovi interessi.


  • Esprimere le proprie emozioni in modo tale da essere maggiormente in grado di affrontare le sfide relazionali e personali.

  • Incoraggiare una buona stima di sé e fiducia in se stessi.

  • Essere più cooperativi e gestire meglio i conflitti e le richieste di gruppo.


John Gottman - Come l’INTELLIGENZA EMOTIVA può fare la differenza nell'educazione (Dicembre 2021).


Articoli Correlati