yes, therapy helps!
La sindrome di Eróstrato: fare cose folli per diventare famosi

La sindrome di Eróstrato: fare cose folli per diventare famosi

Ottobre 14, 2019

È noto che le relazioni sociali cambiano gli aspetti più profondi del nostro modo di essere. Grazie all'esistenza degli altri, ad esempio, impariamo la capacità di usare un linguaggio, grazie al quale siamo in grado di pensare e persino di sviluppare un'identità, un concetto di "io".

Tuttavia, a volte, l'esistenza di una civiltà in cui distinguersi dalla massa è considerata un'impresa può portare a comportamenti che sono nel migliore dei casi bizzarri e, nel peggiore dei casi, criminali. Questo fenomeno con cui alcune persone decidono di fare qualsiasi cosa, per quanto estrema, per diventare famosi, può essere chiamata sindrome di Eróstrato .


  • Potresti essere interessato: "Disturbo della personalità narcisistica: come sono le persone narcisiste?"

Chi era Eróstrato?

Eróstrato era un pastore greco originario della città di Efeso. Ma a differenza di altre grandi figure storiche della Magna Grecia, non era né un intellettuale famoso, come Platone o Aristotele, né un uomo politico e militare come Pericle, né un noto mercante.

Se oggi sappiamo che durante il mondo ellenico del IV secolo aC. C. c'era un uomo specifico chiamato Eróstrato perché voleva essere ricordato per millenni. Per passare alla storia, il greco Eróstrato ha deciso di bruciare uno dei monumenti più belli del Mediterraneo: il tempio di Artemide di Efeso, una delle sette meraviglie del mondo .


Sebbene conoscere le motivazioni di questo umile pastore fosse vietato la menzione o la registrazione del suo nome per impedire alle generazioni future di conoscerne l'esistenza, il risultato salta alla vista: Eróstrato voleva la fama ad ogni costo, e nemmeno il più terrificanti minacce gli hanno impedito di raggiungere il suo obiettivo; Lungi dal fermare la sua popolarità, i divieti alimentavano la sua leggenda.

Un caso di effetto Streisand

Il fenomeno con cui un'informazione proibita è diffusa proprio a causa del divieto imposto su di esso è chiamato effetto Streisand. Il caso di Eróstrato si inserisce perfettamente in quello che secoli dopo la sua vita e la sua morte erano conosciuti dal cognome del cantante, ma non è questo che attira l'attenzione della storia greca.

Ciò che è affascinante è che, da un lato, qualcuno può arrivare a guidare tutta la loro vita verso il raggiungimento della fama, da un lato, e che questo può arrivare in un modo tanto tragico quanto, in realtà, facile: l'unico prezzo pagare è la vita stessa.


  • Articolo correlato: "L'effetto Streisand: provare a nascondere qualcosa crea l'effetto opposto"

La sindrome di Eróstrato arriva oggi

Sfortunatamente, ci sono attualmente due condizioni che rendono la storia di Eróstrato può essere ripetuta molte volte, dando così la sindrome di Eróstrato.

Da un lato, la globalizzazione fa la distanza tra cittadini anonimi e celebrità è immensa : è impressionante pensare al numero di persone che conoscono riferimenti come Shakespeare o, negli ultimi anni, Lady Gaga e simili. D'altra parte, c'è un gran numero di persone che vivono nell'apatia o in un grado di alienazione che può promuovere la percezione del riconoscimento sociale come l'obiettivo massimo cui si può aspirare.

In realtà, la società dello spettacolo, in cui è facile ottenere la fama per mezzo di azioni veloci, relativamente libere da sforzi e impatti, rende facilmente colpita la sindrome di Eróstrato: la fama arriva, se si vuole.

È possibile creare fenomeni virali, atti che occupano le copertine di molte pagine web e giornali, e tutto ciò è semplicemente commosso dal fatto che volevano essere lì. Altre persone lo vedono, osservano come colui che ha cercato la popolarità l'ha raggiunto e ne prende atto. Questo, d'altra parte, è un meccanismo che serve sia per atti più o meno innocui, come la creazione di un video divertente, come per quelli che causano dolore, come certi tipi di attacchi .

La stessa società che insegna che prendersi cura degli altri è desiderabile, dà gli strumenti in modo che tutti sappiano che la storia personale (o una versione distorta di essa, ma una storia a parte, dopotutto). I social network bruciano, i giornali diffondono ogni tipo di informazione correlata e ci sono persino modi per far passare la leggenda dal passaparola attraverso l'uso di telefoni cellulari o persino la trasmissione dal vivo.

È chiaro che non puoi controllare ciò che gli altri pensano di te, ma in una certa misura puoi ottenere intrufolarsi nel torrente dei pensieri degli altri , per irrompere nelle coscienze degli altri anche se quegli altri non l'hanno cercata. Ecco perché la storia di Eróstrato è ancora attuale oggi.

  • Forse ti interessa: "Facebook, Instagram ...e l'estate ti manca "

EL MITO Y EL COMPLEJO DE ERÓSTRATO (Ottobre 2019).


Articoli Correlati