yes, therapy helps!
Profezie auto-realizzate, o come farti fallire

Profezie auto-realizzate, o come farti fallire

Potrebbe 3, 2024

Sto per raccontarti la storia di Edipo ma non la parte che tutti conoscono, quando il personaggio della mitologia greca si innamora e sposa sua madre, ma cosa succede prima; la serie di eventi sfortunati che portano al risultato stravagante.

Il prequel, per essere in sintonia con i tempi.

Edipo e il destino dell'Oracolo di Delfi

Edipo viveva felicemente con i suoi genitori a Corinto. Tuttavia, sembra che avesse una natura piuttosto ansiosa ... Preoccupato per quello che riserva il futuro, una volta decise di consultare l'Oracolo di Delfi, qualcosa di simile all'oroscopo moderno ma più sofisticato, legato alle capacità divinatorie di alcuni dei greci.


Di fronte all'incertezza e all'insicurezza di Edipo riguardo al suo destino futuro, L'Oracolo si è pronunciato in modo tragico e forte: "Il tuo destino è uccidere tuo padre e sposare tua madre". Naturalmente, Edipo era inorridito all'idea.

Come ha potuto fare una cosa del genere? Sembrava impensabile, inconcepibile; ma la verità era che l'Oracolo aveva una reputazione impeccabile: non ha mai commesso un errore nel predire il destino della persona che lo ha consultato. Ciò che l'Oracolo ha anticipato, è stato realizzato. Era legge.

Edipo lo sapeva perfettamente, come tutti gli abitanti dell'antica Grecia. Tuttavia, ha rifiutato di rassegnarsi al suo destino, ha dovuto fare qualcosa immediatamente per evitare di essere coinvolto in una tale atrocità. Senza conoscere le ragioni che potrebbero portarlo al parricidio e all'incesto, ma convinto che sarebbe così se non agisse, ha deciso di lasciare la casa in cui viveva senza dare ulteriori spiegazioni e andare in un'altra città, ben lontano dalle tentazioni che Sono inseguiti nel futuro.


Così, montò a cavallo e andò a Tebe .

Il viaggio proseguì senza problemi, finché un giorno, in un luogo desolato vicino all'ingresso della città che avrebbe accolto e liberato il loro destino, secondo Edipo, ebbe un alterco con un vecchio che guidò una carrozza. Discutevano su chi doveva passare prima, si insultavano e prima che entrambi potessero rendersi conto di essersi impegnati in un terribile combattimento che avrebbe avuto la peggio fine: nella lotta, accecato dall'ira, Edipo finì per uccidere il vecchio e fuggire spaventato del posto. In caso di transito, nulla è cambiato da allora.

Qualche tempo dopo, già installato nella sua nuova casa, Edipo incontrò Yocasta, la regina di Tebe, che era appena diventata vedova e si innamorò. Per semplificare un po 'la storia e salvare dettagli non pertinenti, dirò che sono stati insieme per alcuni mesi e poi si sono sposati.


Ciò che continua è la parte della storia che tutti conoscono. Edipo scopre che quelli che erano creduti dai suoi veri genitori non erano realmente, perché era stato adottato quando era molto giovane. Il vecchio con cui era incappato in città non era altri che Laio, il re di Tebe e padre biologico di Edipo, e la donna che aveva sposato, la sua vera madre. Un disastro di proporzioni greche, né più né meno .

Orripilato da ciò che aveva fatto e imprigionato nella disperazione più disperata, Edipo si strappò gli occhi con le proprie mani e condannò se stesso all'esilio, il peggiore dei castighi in quel momento, e applicabile solo a coloro che commisero i crimini più aberrante.

I disegni drammatici dell'Oracolo erano stati adempiuti alla lettera. Finalmente Edipo era stato raggiunto dal suo destino.

La profezia che si autoavvera che ci porta al fallimento

È probabile che il lettore si stia chiedendo perché ti sto dicendo questo in un articolo che nel titolo promette qualcos'altro. Bene, penso che sia un punto di partenza interessante, una bella metafora per capire cosa ci sarà dopo.

In realtà, Era la "credenza" nella certezza dell'oracolo che causava, appunto, che la previsione dell'Oracolo diventava realtà . Quando Edipo decise di lasciare Tebe, invece di cercare maggiori informazioni su di esso, mise in moto i meccanismi che lo avrebbero portato direttamente alla sua destinazione finale.

Oltre l'ovvio paradosso, qui è interessante osservare il potere della credenza sulla realtà.

Aspettative e come siamo tenuti in ostaggio

Per definizione, una credenza è un'affermazione o una premessa che influenza il nostro pensiero e il nostro comportamento , senza infatti che tale affermazione sia dimostrata in modo affidabile o che abbiamo prove valide a sostegno della sua veridicità.

Credere che "qualcosa" non sia sinonimo di quel "qualcosa" esiste realmente. Tuttavia, il solo fatto di crederci, abbastanza spesso per trasformarlo in una realtà che può essere verificata in seguito. Ecco perché dobbiamo prenderci cura dell'influenza che le nostre aspettative giocano nel nostro modo di pensare.Nella storia di Edipo, "credere" che stava per porre fine alla vita di suo padre fu ciò che scatenò, niente più o meno, per porre fine alla vita di suo padre.

L'insieme delle nostre convinzioni, prima della nostra realtà, spesso determina le cose che ci accadono nella vita e come ci sentiamo. Ecco come siamo. È così che lavoriamo

Credenze che generano stress e ansia

Alcune credenze sono spesso alla base della vulnerabilità allo stress. Vediamo alcuni casi tipici.

1. Ramiro, vuole flirtare mostrando eccentrico

Ramiro crede che per essere in grado di attrarre e conquistare una ragazza, devi mostrare eccentrico, arguto e sofisticato . "Se mi faccio vedere come sono, non mi piacerà a nessuno", dice a se stesso.

Sotto questa premessa, quando Ramiro esce per la prima volta con una ragazza, indossa un personaggio che gli è totalmente estraneo. Nella sua ansia di piacere, non smette di parlare di sé, di sottolineare i suoi valori, di vantarsi apertamente delle sue virtù e di massimizzare i suoi risultati.

Nessuno dovrebbe sorprendersi se Ramiro non ha una ragazza . Le donne che lo frequentano lo descrivono come non molto spontaneo, egoista e annoiato. Il povero ragazzo non passa mai il primo appuntamento. Ancora una volta, questo moderno Edipo prende il volo che lo porta ininterrottamente alla perdizione.

2. Silvia, sente il bisogno di avere un partner

Silvia, d'altra parte, crede che sia impossibile vivere senza amore . E solo sentirsi amato dal tuo partner è capace di tutto.

Evita i conflitti con qualsiasi mezzo, perché pensi che una lotta possa scatenare la rottura della relazione. In questo contesto, Silvia non discute mai nulla con Franco, chiude la bocca prima di tutto ciò che fa e lo infastidisce; e accetta immediatamente, sia che sia d'accordo o meno, tutto ciò che dice o propone.

Silvia crede di doverti immolare per amore, ed è così che si sviluppa il tuo rapporto, finché un giorno, Franco, esasperato da tale sottomissione, passività e mancanza di iniziativa, decide di porre fine alla relazione all'improvviso.

Chi ha chiesto, Franco non esita a spiegare che ha bisogno di una donna vera al suo fianco Non una figlia, tanto meno un servo.

3. Carla, è convinta che il suo fidanzato sia infedele

Carla esce con Fernando, un importante avvocato, e Da un po 'di tempo ha capito che il suo partner è infedele .

Con la sua professione, l'uomo trascorre molto tempo fuori, ma al di là di questo, Carla non ha alcuna prova che il suo fidanzato la tradisca.

Tuttavia, Carla è ossessionata. Controlla permanentemente il suo cellulare per qualsiasi prova incriminante, lo chiama innumerevoli volte al giorno solo per controllare dove si trova, e si arrabbia e lo rimprovera spesso, prima di piccoli scatti di lui, come arrivare con dieci minuti di ritardo quando si trovano l'un l'altro per fare qualcosa insieme, un fatto che per lei è sempre significativo e la porta a sospettare che "lei è in qualcosa di losco".

Spaventata e risentita con il suo fidanzato per le idee che nascono nel suo cervello, piuttosto che per la realtà, Carla trascorre buona parte della giornata di cattivo umore. Per vendicarsi dei suoi improbabili misfatti, per metà del tempo lo tratta con fredda indifferenza e l'altra metà è ben predisposta a discutere di qualsiasi sciocchezza .

Non importa quante volte lui le dica tutto ciò che lui le vuole, che le dia i cioccolatini, che la porti a cena ogni fine settimana, o gli dia un giorno intero in una spa per il giorno della sposa; Carla disattende sistematicamente tutti questi gesti positivi e continua ostinata nella sua infruttuosa ricerca per dimostrare la veridicità delle sue convinzioni paranoiche.

In questo contesto, Fernando, ovviamente, si sente trascurato, non corrisposto nel suo amore per lei e spesso maltrattato. A volte scherza anche con i suoi amici dicendo che si è innamorato di un ufficiale della Gestapo.

Un giorno, per caso, senza essere invitato, Fernando incontra una ragazza che è la sorella di un cliente. Lei lo impressiona come cordiale, amichevole e non strutturato. Si piacciono e prima che lo sappiano finiscono con un caffè e parlano in un bar vicino a Corti, e poi ... Bene, lascio all'immaginazione del lettore cosa succede dopo.

Raggiunto questo punto, probabilmente se il rapporto con Carla non fosse stato così deteriorato dalla sua instancabile sfiducia, Fernando non sarebbe stato tentato o avrebbe avuto bisogno di cercare affetto in un'altra donna.

Carla, come i precedenti personaggi di queste piccole fiction ispirate a casi reali della mia esperienza clinica, è stata l'artefice del proprio destino.

L'importanza di non lasciarsi guidare ciecamente dalle nostre convinzioni

Abbiamo così stabilito che le nostre convinzioni e aspettative influenzano il modo in cui percepiamo noi stessi e gli altri e può portarci nel modo sbagliato.

A peggiorare le cose, siamo sempre ben predisposti a cercare prove che confermino le nostre convinzioni precedenti, e siamo molto pigri nel cercare prove contrarie. Siamo grandi entusiasti quando si tratta di corroborare ciò che pensiamo, e ugualmente pigri per informarsi sui motivi per cui potremmo sbagliare.

Il paradosso qui è che, molte volte, cercare di respingere le nostre opinioni è il modo più ragionevole per sapere se abbiamo ragione o no .

Penso che sia conveniente rivedere periodicamente tutto ciò in cui crediamo, specialmente se è negativo, perché potrebbe avere un forte impatto sul nostro giorno per giorno, senza che noi ne siamo consapevoli e spingendoci, senza rendercene conto, a creare un realtà che non ci favorisce.

Qualcuno una volta ha detto: "Definisci una realtà, e sarà una realtà nelle sue conseguenze". È assolutamente vero Edipo può tenere una lezione su questo.


Film cristiano completo in italiano 2018 - "La fede in Dio" Rivelare il mistero della fede in Dio (Potrebbe 2024).


Articoli Correlati