yes, therapy helps!
Autoaccettazione: 5 consigli psicologici per raggiungerlo

Autoaccettazione: 5 consigli psicologici per raggiungerlo

Marzo 14, 2023

Autoaccettazione significa trattare noi stessi con amore e riconoscere che siamo preziosi e degni di essere amati e rispettati pur non essendo perfetti. In teoria sembra facile, tuttavia, non è così .

Viviamo in una società altamente competitiva e l'autoaccettazione richiede, in molte occasioni, di cambiare il nostro modo di pensare e di rieducare noi stessi.

Non accettarci così come siamo è una barriera tra noi e il nostro benessere emotivo e la nostra crescita, perché ci impedisce di affrontare la vita con energia e ci fa soccombere a esperienze e difficoltà difficili che possiamo incontrare. La vita ha dei bei tempi, ma ha anche momenti difficili e devi accettarli. Se non accettiamo noi stessi, siamo il nostro peggior nemico.


L'accettazione di sé è la via per la pace interiore

L'accettazione di sé sta trovando la pace interiore, trovando la pace con noi stessi . Ti permette anche di non scappare dai problemi e accettarli, perché capire che i fallimenti sono umani è salutare per il tuo benessere. L'accettazione di sé è, senza dubbio, una vittoria nel ring of life.

  • Testo consigliato: "70 frasi buddiste per trovare la pace interiore"

Quando non costruisci la tua pace interiore e l'auto-accettazione è in balia della situazione, che molto probabilmente ti avvolgerà. Quando una persona non accetta se stesso, avrà problemi sul lavoro, a scuola, con gli altri e, alla fine, con la vita.


L'autoaccettazione è uno strumento così potente che viene persino usato nella terapia psicologica. Terapie di terza generazione, ad esempio, terapia di accettazione e impegno (ACT) o consapevolezza, ruotano intorno a questo concetto.

Albert Ellis, uno dei più influenti psicologi della terapia cognitiva e creatore della terapia comportamentale emotiva razionale (REBT), ha definito l'autoaccettazione in questo modo: "L'autoaccettazione si riferisce alla persona che si accetta completamente e senza condizioni, che si comporti come se non si comportasse in modo intelligente, corretto o scorretto e se gli altri gli concedano l'approvazione o meno, il rispetto e l'amore ".

  • Articolo correlato: "Rational Emotive Behavior Therapy (TREC) di Albert Ellis"

Suggerimenti per raggiungere l'auto-accettazione

È comune parlare di perdono e se dobbiamo o no perdonare altre persone. Perdonare gli altri e vivere senza rancore fa bene alla nostra salute emotiva . E infatti, è uno dei fattori più importanti nelle nostre relazioni interpersonali. Ma possiamo perdonare noi stessi? Perdonare gli altri può essere complicato, ma è anche peggio quando abbiamo bisogno di perdonare noi stessi.


Perdonare e accettare se stessi richiede volontà. Pertanto, qui di seguito puoi trovare alcuni suggerimenti che possono aiutarti a ottenerlo.

1. Fai una lista con i giudizi negativi verso te stesso e lasciali andare

Il primo passo per porre fine ai pensieri negativi verso te stesso è renderli consapevoli. pertanto, è necessario rilevare ciò che toglie la felicità di essere se stessi . Puoi farlo con un diario di pensieri. Per fare questo, devi scoprire quei pensieri e scriverli dall'auto-accettazione e dall'auto-perdono, stipulare un contratto con te stesso per lasciar passare questi pensieri e perdonarti per ciò che hai fatto. Questo è ottenuto da un atteggiamento non giudicante.

Un'idea per raggiungere questo è scrivere quanto segue:

Rilascio me stesso e lascio andare tutta la sofferenza e il senso di colpa in relazione a ....... (riempi lo spazio vuoto). Sono disposto a perdonare me stesso per quello che è successo. Ho fatto il meglio che potevo. Io perdono me stesso e tutti gli altri coinvolti. Non mi torturerò di più per questo.

2. Impara a convalidare le tue emozioni

Quando si tratta di risolvere i conflitti interpersonali, l'accettazione, attraverso la convalida emotiva, è uno dei modi migliori per farlo. Dopotutto, certi pregiudizi e convinzioni sulla nostra identità possono farci rifiutare falsamente alcuni sentimenti, facendoci dubitare e sentirci male in ciò che viviamo. È necessario uno sguardo libero da pregiudizi verso noi stessi.

L'autovalutazione emotiva consiste nell'accettare e convalidare ciò che sentiamo se siamo d'accordo o in disaccordo . Pertanto, non abbiamo bisogno del permesso di nessuno per accettare le nostre emozioni, perché ci diamo il permesso. Per convalidare le nostre emozioni, prima di tutto dobbiamo conoscerle, etichettarle e poi accettarle così come sono, con un atteggiamento non giudicante e non critico.

  • Se vuoi approfondire la convalida emotiva, puoi visitare il nostro articolo: "Convalida emozionale: 6 consigli di base per migliorarlo"

3. Coltiva un buon rapporto con l'incertezza

Coltiva un atteggiamento di coraggio e sii autentico . Rischia e non temere l'incertezza o essere vulnerabile. Esci dalla zona di comfort.Molte persone rimangono intrappolate in una spirale in cui il fallimento alimenta la storia "Non sono abbastanza bravo".

Disconnettiti da questa sensazione di fallimento e sentimento negativo che influisce sulla tua autostima e connettiti all'esperienza saggia che non siamo tutti perfetti e possiamo fallire. Esci dalla tua zona di comfort, prenditi dei rischi e prendi la vita come un apprendimento continuo .

  • Articolo correlato: "Come uscire dalla tua zona di comfort? 7 chiavi per raggiungerlo"

4. Non confrontarti con gli altri

Spesso ci confrontiamo con gli altri, perché viviamo in una società che premia le persone con denaro e successo. Se valutarci per soldi, proprietà e successo lavorativo non è buono, è peggio confrontare noi stessi con gli altri. Quando lo facciamo, l'ansia si impadronisce di noi e la nostra autostima è influenzata . Dobbiamo rieducare noi stessi e smettere di pensare in questo modo.

  • È possibile ottenere questo seguendo il consiglio in questo post: "Suggerimenti per smettere di pensare a ciò che gli altri pensano di te"

5. Impara ad accettare le tue imperfezioni

Smetti di essere un perfezionista e smetti di pensare che sei indegno perché hai delle imperfezioni . Il perfezionismo influisce negativamente sul nostro equilibrio emotivo. D'altra parte, quando accetti le tue imperfezioni e le vedi come normali, allora sono gratis! Sei libero di sentire l'ansia di essere come sei e non hai più bisogno di sprecare quell'energia mentale in questi pensieri che a lungo andare ti causano una grande affaticamento emotivo.

  • Articolo correlato: "La personalità perfezionista: gli svantaggi del perfezionismo"

6. Pratica Mindfulness

Negli ultimi anni, una pratica sta diventando molto popolare in psicologia è consapevolezza o consapevolezza . La consapevolezza è uno stile di vita, anche se gli psicologi hanno adattato i loro principi e metodi alla pratica terapeutica, consapevoli del grande beneficio che porta alla salute mentale, al punto che viene usato per trattare casi di lieve depressione.

Questa filosofia si basa sul vivere l'esperienza presente nella sua interezza e propone di trovare l'essenza di ciò che siamo. Questo si ottiene attraverso l'auto-accettazione, la compassione verso se stessi e la mentalità non giudicante.

La consapevolezza ci permette di essere consapevoli della realtà che ci circonda e ci aiuta a vivere dalla libertà, dalla conoscenza di sé e dall'accettazione. Come strumento terapeutico, la Consapevolezza ci fa focalizzare sul qui e ora, giudicando le convinzioni sul passato come ciò che sono, idee incerte e imperfette che possono o meno essere utili, a seconda del caso.

  • Articolo correlato: "Consapevolezza: 8 benefici della presenza mentale"

Accettazione e obiettivi (Marzo 2023).


Articoli Correlati