yes, therapy helps!
Mutismo selettivo: sintomi, cause e trattamento

Mutismo selettivo: sintomi, cause e trattamento

Luglio 15, 2024

Quando è a casa, Javi è un bambino molto commosso e felice, che chiede sempre ai suoi genitori come funzionano le cose e racconta loro i suoi pensieri e i suoi sogni. Tuttavia, un giorno gli insegnanti della loro scuola chiamano i loro genitori per dire loro che il bambino non parla con i loro compagni di classe o insegnanti, rimanendo muto prima dei tentativi degli altri di interagire con lui anche se di solito risponde sulla base di gesti.

Sebbene all'inizio credessero che fosse solo una timidezza, la verità è che non ha pronunciato una parola dall'inizio del corso due mesi prima. Dopo aver organizzato e condotto un'esplorazione medica e psicologica del bambino, viene diagnosticato che Javi soffre il disturbo noto come mutismo selettivo .


  • Articolo correlato: "I 16 disturbi mentali più comuni"

Mutismo selettivo: definizione caratteristica e sintomi

La suddetta malattia, mutismo selettivo, è una forma di disturbo infantile legata all'ansia in cui l'individuo che ne soffre non è in grado di parlare in determinati contesti.

I sintomi del mutismo selettivo sono la diminuzione e la scomparsa della capacità di parola in determinate circostanze o davanti a certe persone, in genere prima delle persone al di fuori del cerchio più vicino al bambino. Questa apparente mancanza di capacità si verifica solo in queste circostanze o situazioni, con le quali in altri contesti o con i parenti in cui si sente al sicuro, il bambino comunica normalmente. Non è una questione di mancanza di capacità comunicative o che questi si sono deteriorati per qualche motivo, semplicemente il bambino non può avviarli.


Questi sintomi si manifestano per almeno un mese senza alcun cambiamento rilevante che giustifica la comparsa di una possibile timidezza. Né è una difficoltà causata da una malattia medica che può giustificare la mancanza di comunicazione orale.

Sebbene il termine selettivo possa far sembrare che la mancanza di parola sia intenzionale, in un gran numero di casi non lo è. In effetti, spesso il bambino vuole davvero esprimersi nonostante non sia in grado di farlo, e talvolta ricorrendo a strategie come l'uso di gesti. Nonostante ciò, in alcuni casi si verifica intenzionalmente, come tentativo di mostrare opposizione a una situazione oa una persona.

Quindi, mutismo selettivo suppone un alto livello di angoscia e sofferenza , oltre a ciò produce una significativa alterazione della vita sociale e accademica del minore.


  • Forse ti interessa: "Disturbo di personalità da evitare: estrema timidezza?"

Cause di questo disturbo

La diagnosi di mutismo selettivo richiede che la presenza di malattie mediche sia esclusa o che la mancanza di parola è dovuta allo sviluppo insufficiente di questa capacità di consentire la comunicazione orale.

Le cause di questo problema sono principalmente psicologiche , in particolare per la presenza di ansia. È un'affettività simile alla fobia sociale (in molti casi comorbida con mutismo selettivo), in cui c'è anche la paura di essere giudicati e valutati. Il rischio e la pressione quando sono al centro dell'attenzione fanno sì che il soggetto non agisca, che è stato inteso come una risposta appresa attraverso il condizionamento.

È stato anche osservato che c'è qualche influenza familiare ereditaria , poiché è un disturbo più frequente nelle famiglie con problemi di ansia o di umore.

A causa dell'assenza di parola, il mutismo selettivo può rendere la persona che ne soffre apparire scontroso e mancanza di interesse nella comunicazione con cui il contatto sociale diminuisce e il rifiuto può apparire nei confronti del minore in questione. Questo fatto rafforza la situazione del mutismo producendo maggiore tensione e ansia quando giudicato negativamente dagli altri

Trattare il mutismo selettivo

Sebbene in alcuni casi il disturbo si abbassi dopo diversi mesi, in altri casi può durare per anni, il che rende difficile l'adattamento sociale del bambino in questione. La partecipazione della famiglia e dell'ambiente è fondamentale . È particolarmente importante non criticare la mancanza di linguaggio del bambino, che può ridurre la loro autostima e peggiorare la situazione. Le forme di insegnamento della socializzazione, evidenziando i loro punti di forza e sostenendo i loro sforzi sono molto utili.

Uno dei tipi più comuni di trattamento psicologico in caso di mutismo selettivo è l'uso di terapie di esposizione diverse alla stimolazione fobica insieme con la gestione delle contingenze che possono influenzare l'emissione o la non emissione della parola.

Forme di intervento psicologico

L'esposizione alle situazioni deve essere graduale e attenta. Anche eseguire un'immersione progressiva è utile, ad esempio spostando le persone con cui il bambino non aver paura di comunicare ad ambienti che sono più problematici . Con il tempo, una dissolvenza stimolante svanirà, stimolando, in cui gli stimoli e le persone vengono gradualmente rimossi e forniscono sicurezza al bambino, così che alla fine questo inizierà a comunicare in altri contesti.

Autoscatto filmato e ingannato È anche una tecnica abbastanza comune: registra il bambino che interagisce con i parenti stretti nelle situazioni in cui comunicano verbalmente e quindi modifica la registrazione in un modo che sembra comunicare con gli altri. Nel video andrà avanti in modo gerarchico, facendolo rispondere prima in modo monosillabico e piano piano aumentando il livello fino a quando non parla spontaneamente.

Sembra anche essere efficace l'uso di modellizzazione e attività teatrali , in cui il bambino può vedere come gli altri interagiscono e allo stesso tempo può iniziare a poco a poco ad esprimere parole che non sono sue ma di quelle che entrano nella sceneggiatura, in modo che il suo contenuto non possa essere giudicato. A poco a poco il bambino può incorporare le sue idee nella conversazione. Il livello di complessità può essere aumentato se il luogo in cui vengono realizzati i video viene modificato, prima di fare video in ambienti molto sicuri in modo da allontanarsi gradualmente da essi.

Ci sono anche alcuni programmi formazione sulle abilità sociali ciò può aiutare il bambino a lasciarsi andare gradualmente e ad esprimersi. La terapia cognitivo-comportamentale ha anche dimostrato di essere efficace quando il bambino può ristrutturare i suoi pensieri e le sue convinzioni su come viene visto dagli altri.

  • Forse ti interessa: "Le 14 principali abilità sociali per avere successo nella vita"

Riferimenti bibliografici:

  • American Psychiatric Association. (2013). Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Quinta edizione DSM-V. Masson, Barcellona.
  • Thief, A. (2012). Psicologia clinica infantile. Manuale di preparazione CEDE PIR, 03. CEDE: Madrid.
  • Rosenberg, D.R .; Ciriboga, J.A. (2016). Disturbi d'ansia In: Kliegman RM, Stanton BF, St Geme JW, Schor NF, eds. Nelson Textbook of Pediatrics. 20 ed. Philadelphia, PA: Elsevier.

Mutismo Selettivo nei bambini: quando l'ansia impedisce di parlare (a scuola ad esempio) cosa fare? (Luglio 2024).


Articoli Correlati