yes, therapy helps!
Samantha Kuberski, a soli 6 anni, la ragazza più piccola che si suicida

Samantha Kuberski, a soli 6 anni, la ragazza più piccola che si suicida

Marzo 30, 2020

Samantha Kuberski , una ragazza di 6 anni, era una persona allegra che andava a scuola. Nel dicembre 2009, si è tolto la vita. Apparentemente non ha avuto problemi, quindi il suo suicidio ha mancato ai professionisti della salute.

Quando i medici forensi esaminarono il suo corpo nella contea di Yamhill, a sud di Portland, dichiararono che era davvero un suicidio, trasformando Samantha in un la persona più giovane che ha tolto la vita.

La ragazza più piccola che si suicida

Gli eventi si sono verificati il ​​2 dicembre nello stato americano dell'Oregon. Dopo una discussione con sua madre, Samantha è stata punita nella sua stanza. Mentre sua madre e le sue sorelle erano in stanze diverse nella sua casa a McMinnville, la ragazza è salita in una culla che la famiglia Kuberski aveva, ma non ha usato.


Dopo aver messo una cintura attorno al collo, caduto dalla parte superiore della ringhiera del presepe . Quando Kellie, sua madre, entrò nella stanza, vide il corpo inconscio della piccola Samantha. Anche se ha cercato di rianimarla, non ha potuto fare nulla per salvargli la vita. Fu quindi trasferita all'ospedale dove fu ufficialmente annunciata la sua morte.

La piccola Samantha era consapevole di ciò che stava facendo?

I genitori e i fratelli di Samantha furono interrogati dalla polizia, ma furono gli agenti delle stesse autorità che in seguito dichiararono che non hanno trovato segni che la ragazza fosse stata vittima di abusi a un certo punto della sua vita .


Ciò che colpisce di questo caso è la questione se Samantha fosse realmente consapevole della sua tragica morte. Mentre il team medico-legale che ha esaminato la vittima ha riferito che si trattava di un suicidio, i poliziotti responsabili delle indagini hanno insistito sul fatto che potrebbe essere un incidente. Inoltre, hanno messo in dubbio che una ragazza così piccola fosse consapevole delle conseguenze delle loro azioni e aveva opinioni simili da parte di alcuni esperti, come lo psichiatra Dr. Kirk Wolfe.

I bambini capiscono il significato del suicidio?

"Molti bambini di questa età non sono a conoscenza di cosa significhi la morte", ha detto Wolfe a Yamhill Valley News. Ha aggiunto che: "Non è fino all'età di 8, 9 o 10 che iniziano a capire il significato della morte, e che non vi è alcun ritorno una volta che si verifica".

La relazione tra depressione e suicidio

La mancanza di speranza per il futuro e la perdita di autonomia dalla vita e dai sentimenti sono due delle cause più comuni che si verificano quando una persona prende la decisione di suicidarsi. Dal momento che la depressione è capace di rendere incapace una persona e questo di solito rifiuta l'aiuto che può fornire famiglia e amici , la sua diagnosi è complicata in molte occasioni. Le persone depresse prestano troppa attenzione agli aspetti negativi della vita, vivendo in un eterno pessimismo.


È la mancanza di speranza e aspettative future che genera idee suicide e finisce per commettere l'atto. In realtà, ci sono stati molti studi con persone anziane su disturbo depressivo e suicidio, ma cosa succede nella mente di un bambino a togliersi la vita?

Oltre alla vita adulta, le idee suicide sono molto comuni durante l'adolescenza, senza che ciò significhi un pericolo imminente per la vita . Se queste idee non sono associate a diversi fattori (intesi come fattori di rischio) o pianificati, probabilmente il suicidio non verrà eseguito. Nell'adolescenza si considera che per ogni adolescente che si suicida, provano circa trecento.

Gli atti suicidi non sono comuni negli individui di età inferiore ai 15 anni

Se ci sono molti adolescenti che hanno idee suicide, lo stesso non è vero per i bambini sotto i 10 anni di età. In effetti, è quasi impossibile trovare studi che facciano riferimento a questo fenomeno . Riguardo a ciò, gli psichiatri Karaman e Durukan (2013), scrivono:

"Il suicidio prima dei 15 anni non è comune. Molti dei suicidi di bambini e adolescenti si verificano dopo quell'età. Secondo uno studio del Centro per le malattie, il controllo e la prevenzione (CDC) condotto nel 2009, il rapporto di suicidio nei bambini di età compresa tra 10 e 14 anni era di 1,3 su 100.000, tra i giovani di età compresa tra 15 e 19 anni era 7,75. per 100.000, e nelle persone dai 20 ai 24 anni, era 12,5 per 100.000. "

Articolo correlato: "La lettera di Diego, il ragazzo di 11 anni che si è suicidato dopo essere stato vittima di bullismo"

Pernell Harrison, Why Do Tragedies Occur to Youngsters? - Pulaski SDA Church (Marzo 2020).


Articoli Correlati