yes, therapy helps!
Psicometria: studio della mente umana attraverso i dati

Psicometria: studio della mente umana attraverso i dati

Agosto 10, 2020

La psicologia è la scienza che studia la mente e i processi mentali. Tuttavia, questi processi non sono direttamente osservabili dall'uomo o facilmente quantificabili. Possiamo osservare che una persona agisce in modo estroverso, ma non è facile determinare in quale misura lo sia.

Per questo motivo è diventato necessario progettare diversi meccanismi e modi per misurare le caratteristiche psichiche. L'elaborazione di questi metodi, la loro applicazione, l'analisi di questi dati e lo studio della loro affidabilità e validità sono l'oggetto di studio della psicometria . Di seguito parleremo di quest'area della psicologia.

  • Articolo correlato: "I 12 rami (o campi) di Psicologia"

Psicometria come misura della psiche

La psicometria è intesa come disciplina che è responsabile per la misurazione quantitativa dei processi e delle capacità mentali .


In questo modo, un valore numerico può essere assegnato a caratteristiche ed eventi specifici, consentendo il confronto e il contrasto con altre persone o con determinati criteri che possono essere utilizzati per stabilire e controllare teorie e ipotesi sul funzionamento della mente. Grazie alla psicometria è possibile quantificare e rendere operativo il sensitivo , avendo ampiamente permesso lo sviluppo della psicologia come scienza.

Poiché la mente è qualcosa che non è direttamente osservabile, è necessario utilizzare elementi che possano indicare l'aspetto da trattare e il grado in cui è posseduto, utilizzando indicatori osservabili come il comportamento o la registrazione dell'attività fisiologica.


A grandi linee possiamo dire che la psicometria impiega il calcolo statistico e l'analisi dei risultati per acquisire informazioni su un particolare costrutto (che parla di qualche aspetto psicologico) attraverso un elemento di misurazione creato in precedenza.

  • Forse ti interessa: "Tipi di test di intelligenza"

Cosa comprende?

Come abbiamo visto, la psicometria è la branca della psicologia che è responsabile della misurazione di aspetti specifici della mente. Ciò suppone, da un lato, di stabilire una teoria che possa collegare le caratteristiche mentali con elementi misurabili, dall'altra la creazione di scale di misurazione e, infine, lo sviluppo di meccanismi e strumenti che consentano tale misurazione.

La creazione della teoria

Per quanto riguarda il primo aspetto, la psicometria stabilisce la possibilità di misurare costrutti non osservabili da elementi che possono servire a indicarli, come caratteristiche del comportamento. Inoltre elabora e stabilisce come possono essere osservati e, sulla base di dati diversi, cerca di stabilire quali possono essere questi indicatori.


Le scale

La creazione di scale o il ridimensionamento è un altro degli elementi di base di cui la psicometria è responsabile. Queste scale consentono di assegnare valori specifici alle variabili analizzate , in modo che possano essere operativi e lavorare con loro. Si tratta di rendere una variabile specifica quantificabile.

Gli strumenti di misura

Il terzo e ultimo degli aspetti sopra menzionati è la creazione, dalle scale precedentemente elaborate per quantificare una variabile specifica, di strumenti che consentono tale misura.

Esempi chiari di questi sono i test psicologici . In questa elaborazione, dobbiamo tenere presente che è necessario cercare l'obiettività, la coerenza, la capacità di discriminare tra i soggetti e di essere validi e affidabili.

Alcuni concetti rilevanti

Come disciplina che consente di misurare l'inosservabile dall'osservabile, la psicometria deve tenere conto di vari concetti al fine di garantire che tale misurazione sia corretta e rappresentativa. Alcuni dei concetti più rilevanti sono i seguenti.

1. Correlazione

Il concetto di correlazione si riferisce a l'esistenza di una sorta di collegamento tra due variabili , il che rende le modifiche in una di esse coincidono con le variazioni nella seconda, sebbene ciò non assicuri che la relazione sia causa-conseguenza.

2. Scostamento e deviazione standard

La varianza è il grado in cui i punteggi di un test o della stessa variabile possono arrivare a disperdersi . La deviazione standard si riferisce alla frequenza con cui si prevede che i punteggi siano dispersi rispetto alla media.

3. Affidabilità

L'affidabilità si riferisce al grado in cui un articolo o elemento utilizzato nella misurazione di una caratteristica non produce errori , ottenendo risultati coerenti in diverse misurazioni della stessa caratteristica nello stesso soggetto e contesto.

4. Validità

La validità è intesa come il grado in cui gli elementi che stiamo usando per misurare sta misurando ciò che vuoi misurare . Esistono diversi tipi di validità, come ad esempio il costrutto, il contenuto o l'ecologico.

Un po 'di storia

La storia della psicologia è strettamente legata alla misurazione delle caratteristiche e delle abilità degli individui. La psicologia come scienza non comparirebbe fino alla creazione del primo laboratorio di psicologia per mano di Wilhelm Wundt, che inizierebbe a svolgere esperimenti in cui cercava di misurare i tempi di reazione e prenderebbe in considerazione gli aspetti soggettivi attraverso il metodo dell'introspezione .

Tuttavia, si ritiene che la nascita della psicometria risalga alla metà del diciannovesimo secolo, quando Francis Galton iniziò a lavorare sulla creazione di meccanismi per misurare l'esistenza di differenze individuali tra individui.

Galton avrebbe usato meccanismi focalizzati sulla misurazione di elementi fisiologici, i cui studi erano limitati ai processi di base. Ma grazie ai suoi studi emersero concetti fondamentali in psicometria, come i principi di correlazione tra variabili e regressione , che alla fine sarebbe stato formalizzato da Karl Pearson, il suo studente.

I primi test psicologici

Cattell concepirebbe per la prima volta il concetto di test mentale, applicandolo alla misurazione delle capacità sensoriali, ma non sarebbe fino a quando Alfred Binet non inizierebbe a sviluppare le scale di misurazione delle capacità intellettuali. Binet, con il suo assistente Theodore Simon, ha creato la prima scala dell'intelligenza basata su criteri funzionali .

Successivamente, nel corso del tempo, sarebbero stati realizzati vari tipi di scale, alcune persino utilizzate nell'esercito (come l'Esercito Alfa e l'Esercito Beta, utilizzate per classificare i soldati in base al loro livello di intelligenza). Più tardi anche cercherebbe di tener conto della presenza di possibili pregiudizi culturali per una corretta analisi della capacità mentale.

Spearman interpreterebbe la correlazione di Pearson , indicando che la presenza di una correlazione tra variabili evidenzia la presenza di un elemento comune. Sulla base di questo, finirà per generare la sua teoria sul fattore G dell'intelligenza.

Sviluppi successivi

Alcuni dei principali autori che permisero lo sviluppo della psicometria furono principalmente i già citati Galton, Binet, Pearson e Spearman, sebbene molti altri autori avrebbero avuto una partecipazione chiave in questa disciplina.

Spearman avrebbe elaborato la teoria classica dei test in base alla quale i punteggi ottenuti nei test Dovrebbero essere confrontati con il gruppo di riferimento per essere in grado di dare loro un senso, anche se questo limita la loro affidabilità e validità per essere in grado di cambiare i risultati in base a chi è fatto il confronto.

Nel tempo emergerebbero altre teorie, come la teoria della risposta all'articolo , chi proverebbe a combattere questa limitazione, proponendo il test come un modo per misurare il livello di un soggetto in un dato tratto interpretato sulla base della probabilità statistica. Nel corso del tempo, sarebbero emersi altri test come i test attitudinali o di personalità.

  • Articolo correlato: "Tipi di test psicologici: le loro funzioni e caratteristiche"

Alcune applicazioni e utilità della psicometria

La psicometria è una disciplina di particolare importanza per la psicologia, poiché consente di rendere operativi i diversi processi mentali e di effettuare misurazioni, stabilire criteri, stabilire confronti e persino sviluppare modelli esplicativi e predittivi. Inoltre, consente di mettere in relazione le variabili e aiutare a stabilire l'esistenza di relazioni tra di loro.

Tutto ciò è necessario in aree molto diverse , come per esempio nel seguito.

Psicologia clinica

I diversi test e misure di valutazione psicologica sono di grande importanza nella pratica clinica. Essere in grado di effettuare misurazioni relative a caratteristiche o stati mentali ci consente di visualizzare e avere un'idea dello stato e della gravità del soggetto , oltre a dare la priorità a determinati aspetti durante il trattamento in base alle caratteristiche del paziente.

  • Forse ti interessa: "Psicologia clinica: definizione e funzioni dello psicologo clinico"

neuropsicologia

I test e le valutazioni psicologici e neuropsicologici ci forniscono indizi su come le capacità mentali di un soggetto sono confrontate con un criterio stabilito, la media della popolazione o il loro stato nelle misurazioni precedenti.

Valutazione dello sviluppo

Nel corso del nostro ciclo di vita sviluppiamo le nostre abilità in un certo modo. La presenza di alterazioni in detto sviluppo può essere rilevato grazie a varie procedure elaborate grazie alla psicometria, consentendo di prevedere e trattare elementi disfunzionali che ostacolano l'adattamento della persona all'ambiente.

Valutazione della capacità

Caratteristiche di personalità, abilità e abilità sono alcuni degli elementi multipli la cui possibilità di misurazione è sorta da strumenti elaborati grazie alla psicometria.

Risorse umane

Determinare la capacità di un individuo di far fronte a un particolare lavoro non è un compito facile. Assunzione o non assunzione di un individuo deve tenere conto del suo livello di abilità e del suo stato mentale al fine di rilevare il livello di adattamento alla posizione e alla compagnia.

Questa valutazione viene effettuata attraverso interviste con i candidati, nonché attraverso test psicometrici che riflettono il loro livello di abilità in diversi aspetti.

ricerca

La psicologia è una scienza che avanza continuamente. La ricerca è un elemento essenziale per avere una migliore comprensione della psiche e della realtà. Stabilire relazioni tra diverse situazioni e / o stimoli e / o generare dati che possono essere contrastati sono aspetti chiave in questo processo, per il quale la psicometria è essenziale come base per la creazione di metodi di misurazione.


2015 Personality Lecture 12: Existentialism: Dostoevsky, Nietzsche, Kierkegaard (Agosto 2020).


Articoli Correlati