yes, therapy helps!
Profilo psicologico dello stupratore: 12 tratti comuni

Profilo psicologico dello stupratore: 12 tratti comuni

Gennaio 2, 2023

Nel febbraio 2015, un giovane studente universitario è stato assassinato in Turchia dopo aver resistito all'assalto sessuale. Il suo corpo fu trovato bruciato. Non molto tempo fa c'era un'ondata di violenze contro i bambini in India, molti dei quali in seguito apparvero morti. In molti paesi africani, molte donne vengono violentate con l'intenzione di trasmettere paura alla popolazione locale .

Questi e numerosi altri casi sono esempi di situazioni in cui il mantenimento delle relazioni sessuali è stato forzato, cioè i casi in cui è stata commessa una violazione. E non c'è bisogno di andare così lontano per trovare casi: un caso noto all'interno dei nostri confini si è verificato durante l'anno scorso, quando una ragazza è stata violentata da diversi individui durante le festività di San Fermín.


Non è un fenomeno raro: solo nel nostro paese si stima che una donna venga violentata ogni otto ore. Ecco perché dalla psicologia e altre scienze ha cercato di sviluppare un profilo psicologico dello stupratore, trovando caratteristiche comuni che permettano di lavorare sugli elementi che possono portare ad aggressioni sessuali. In questo articolo cercheremo di trovare una serie di dodici tratti in comune tra stupratori e vedremo i modelli psicologici che costituiscono il profilo dello stupratore .

  • Articolo correlato: "Psicopatia: cosa succede nella mente dello psicopatico?"

Come chiamiamo lo stupro?

Mentre tutti conosciamo grosso modo di cosa stiamo parlando quando ascoltiamo la parola stupro, capire qualcosa è un passo necessario nel trovare modi per farlo non ripetuto, quindi concettualizzare il termine stupro è un utile passo avanti per capire cosa fa uno stupratore e perché. essere in grado di identificare il loro profilo psicologico.


È inteso come una violazione quell'aggressione di natura sessuale attraverso la quale un individuo ha rapporti sessuali senza consenso con un altro Queste relazioni si svolgono in diretta opposizione alla vittima dell'aggressione, usando coercizione, forza o elementi che offuscano il giudizio della vittima, come le droghe. Mentre si ritiene generalmente che lo stupro includa la penetrazione, questo non è necessariamente il caso.

Oltre a questo, lo stupro è considerato l'atto carnale con soggetti che non hanno sufficiente comprensione o giudizio per valutare la situazione (come persone con deficienze mentali o problemi che offuscano la loro capacità di giudicare, minori o addirittura esseri di altre specie animali ) o che non sono in grado di chiarire la propria posizione in merito (persone che dormono, in coma o drogate).

La maggior parte degli stupri sono condotti da uomini, anche se ci sono anche casi in cui gli aggressori sono donne. Anche se ci sono casi in cui la vittima è un maschio adulto (che sia un aggressore maschio o femmina), le vittime sono di solito donne, persone con difficoltà fisiche o psicologiche o minori. È anche frequente che lo stupratore conosca la vittima in anticipo Non è strano che appartenga alla famiglia o alla cerchia vicina.


Le principali conseguenze dell'assalto sessuale

Se lo stupro è vissuto con violenza, è comune che la vittima eviti le situazioni e i luoghi che gli ricordano l'evento, così come i flashback, i sintomi depressivi e dissociativi e altri sintomi, essendo una delle ragioni più frequenti e studiate per il disturbo da stress. post-traumatico.

In molti casi questo fa sì che la persona attaccata abbia paura di denunciare l'abuso, sia perché resiste all'accettazione di ciò che ha vissuto, sia perché ritiene che non sarà capito o che sarà incolpato della situazione.

Questo è il motivo per cui la consapevolezza sociale e il lavoro psicologico sono necessari in relazione alla prevenzione, all'individuazione e al trattamento di casi di stupro o altre aggressioni (fortunatamente sempre più casi denunciano i loro aggressori).

Tipi di aggressori sessuali

Una volta compreso il concetto di violazione, possiamo continuare a provare definire un profilo psicologico comune a tutti gli stupratori .

Tuttavia, i diversi studi ed esperti che hanno affrontato il problema hanno riscontrato un problema: c'è una grandissima diversità di ragioni e modi con cui un soggetto decide di costringerne un altro a mantenere le relazioni. Alcuni tipi di aggressori sessuali sono i seguenti.

1. Uno stupratore circostanziato, casuale o opportunista

Questi sono soggetti che usano una situazione o un evento per fare la violazione . È il caso di violazioni durante feste ed eventi. Di solito non sono pianificate aggressioni in anticipo.

È possibile che agiscano sotto l'effetto di alcol o droghe o che approfittino del fatto che la vittima li ha consumati per agire e forzare il compimento dell'atto sessuale.

2. violentatore esplosivo

Questo tipo di stupratore cerca di sottomettere la sua vittima, frutto di un violento impulso di dominio . Ha l'obiettivo di compiere un attacco sessuale, di essere indifferente chi è la vittima. Per lui, lo stupro è chiaramente un atto di potere e violenza, e non tanto sessuale (anche se questo si verifica anche nel resto dei tipi di stupratori, anche se non in modo così ovvio).

3. violentatore furioso

Questo soggetto usa lo stupro come un atto di punizione nei confronti di qualcuno che considera un rappresentante del genere , gruppo sociale o collettivo che ha prodotto qualche tipo di danno (reale o immaginario). Cioè, egli sperimenta la violazione attraverso un chiaro pregiudizio basato su stereotipi e talvolta contenuto politico.

4. Violator in cerca di fiducia o compensazione

È un tipo di stupratore che ha una percezione distorta della relazione tra l'aggressore e l'aggressivo . L'aggressore crede che la sua esibizione faccia godere la vittima e avvicini la persona al suo desiderio e possa stabilire una relazione romantica.

4. Lo stupratore sadico

In questo tipo di individui si osserva un legame tra l'eccitazione sessuale e l'aggressività . L'avvio di un'interazione che il soggetto considera eccitante può causare l'aggressività del soggetto ad aumentare e sperimentare impulsi aggressivi verso la sua vittima, forzandola. Non è infrequente che essi presentino disturbo antisociale e parafilia noti come sadismo sessuale e che nel caso dello stupro vengano espressi direttamente, senza filtri.

6. Violazione come meccanismo di controllo

Alcune violazioni vengono eseguite con uno scopo indipendente di soddisfazione sessuale e potere dell'aggressore. Questo è il caso di alcune violazioni sistematiche compiute durante le guerre, in cui L'assalto sessuale viene usato come metodo di umiliazione e controllo della popolazione e per diminuire il morale del paese nemico. È un uso strategico di questo tipo di violenza, grazie al quale gli obiettivi possono essere raggiunti al di là di questa azione in sé.

Il profilo dello stupratore e le sue caratteristiche

Sebbene sia vero che a causa dell'alta diversità di variabili che influenzano la perpetrazione di un atto di questo tipo, non è possibile parlare di un singolo profilo rapist, è possibile individuare una serie di variabili che non si applicano in tutti i casi. I casi sono molto comuni tra i diversi tipi di reati sessuali.

È importante evidenziarlo: non c'è un solo prototipo di violazione r e le seguenti caratteristiche, sebbene possano essere comuni, non identificano tutti i trasgressori.

1. Non devono avere una strana personalità

La maggior parte delle persone non commette stupri. Questo potrebbe suggerire che un tipico profilo rapistista deve essere quello di qualcuno con enormi particolarità, caratteristiche che la maggior parte delle persone non ha e che le rende, giorno per giorno, solitarie e senza un contatto normale con la società. Sebbene in qualche caso concreto questo possa essere vero, in generale questo non è vero.

Una grande maggioranza di violazioni viene eseguita da soggetti con una personalità all'interno del "normale" e che hanno amici, famiglia e lavoro. In realtà molti di loro sono persone con una coppia, con la quale di solito mantengono relazioni in modo convenzionale.

2. Potere, non sesso

Una delle caratteristiche più comuni della maggior parte degli stupratori è che il vero scopo della loro azione non è ottenere la gratificazione sessuale.

Per la maggior parte, le persone che commettono stupri sapendo quello che stanno facendo cercano e sono attratti dall'idea di esercitare il dominio , fare in modo che gli altri facciano qualcosa contro la loro volontà e obbediscano all'interesse dell'aggressore. In altre parole, in una violazione ciò che si cerca non è solo il sesso, ma anche e soprattutto ciò che si cerca è l'esercizio del potere.

3. Tendono a cercare le vittime che considerano più deboli

Mentre ci sono stati casi in cui la vittima è qualcuno fisicamente più forte dell'aggressore, Come regola generale, le persone che commettono violenza sessuale cercano vittime che considerano fisicamente più deboli che loro o quelli che conoscono i punti deboli di cui approfittare.

In entrambi i casi, la scelta della vittima è legata alla possibilità di esercitare il potere su qualcuno che credono di poter presentare o su qualcuno che considerano sopra e che vogliono vedere umiliato e sotto di loro .

4. Sentimenti di inferiorità e frustrazione vitale

Un altro elemento condiviso dalla maggior parte degli stupratori è la presenza di un alto sentimento di frustrazione e inferiorità che può essere espresso attraverso esplosioni di violenza.

Sebbene non debbano dimostrarlo nella maggior parte delle sfaccettature della loro vita quotidiana e possano persino agire in modo prepotente, questi sentimenti di inferiorità possono provocare una reazione nella forma di un desiderio di dominare l'altro, un desiderio che in alcune persone possa portare ad un attacco sessuale .

5. Poca capacità di empatia

L'assalto sessuale si verifica per qualsiasi ragione, in generale gli stupratori hanno una capacità di empatia molto limitata o assente. in tal modo, l'aggressore sessuale non può, non si cura o sceglie di non pensare a ciò che lo stupro è per la vittima , o che viene a considerare che la soddisfazione del suo desiderio di potere e sesso merita la sofferenza della vittima. Questo è evidente in molti dei casi che indicano che la vittima desiderava davvero mantenere le relazioni o che amava molto la situazione.

6. Nessuna anticipazione delle conseguenze

È stato osservato che molti stupratori non hanno mai pensato a cosa potrebbe accadere dopo aver commesso l'atto , se il caso sarebbe indagato o se sarebbero stati trovati e detenuti. Ciò riflette un certo deficit quando si tratta di anticipare le conseguenze delle proprie azioni, sia per se stessi che per gli altri. Questo fattore non sarebbe determinante per le persone che ciò che cercano effettivamente è la conseguenza dell'atto stesso più dell'atto stesso.

7. Possibile storia di abuso o apprendimento di una sessualità coercitiva

Come nel caso della violenza di genere, molte persone che attualmente commettono crimini sessuali sono state maltrattate o maltrattate durante l'infanzia, o sono state vittime di abusi di altri membri importanti della famiglia.

Ciò significa che a lungo termine possono identificare la coercizione come un normale modo di procedere e anche se sanno che socialmente disapprovare possono sentire l'impulso di intraprendere l'azione.

8. Considerano che hanno il diritto di commettere aggressioni

In un gran numero di casi, le persone che commettono violazioni ritengono di avere il diritto di costringere la vittima , a volte per motivi culturali. Quindi, le aggressioni sessuali sono più frequenti nelle persone e nelle regioni in cui c'è ancora una certa considerazione della superiorità degli uomini prima delle donne, o considerano i loro bisogni superiori agli altri.

9. Non si tratta di malati mentali

Sebbene l'immagine tipica di uno stupratore sia quella di uno psicopatico o di qualcuno che soffre di un disturbo mentale, considerare che gli aggressori sessuali sono persone con un disturbo mentale sarebbe falso e riduzionista.

È possibile scoprire che alcuni disturbi della personalità come l'antisociale possono facilitare un'azione del genere ed è vero che i casi di stupro possono essere trovati durante psicotici, maniacali o eseguiti da persone con disabilità intellettive, ma come regola generale, gli aggressori sessuali sono in grado di giudicare correttamente la situazione e sapere cosa stanno facendo.

10. Sono per lo più completamente imputabili

Una conseguenza del punto precedente. Dato che la maggior parte dei soggetti che commettono questo tipo di atti sono pienamente consapevoli che le loro azioni sono dannose e punibili dalla società, di solito gli stupratori sono giudicialmente imputabili .

11. Evadere la responsabilità

Una caratteristica comune in molti dei casi in cui non vi è alcuna psicopatia o psicopatologia il tentativo di eludere la sua responsabilità nell'atto . È comune giustificare il comportamento per l'uso di sostanze o fingere di subire una psicopatologia per eludere la punizione. A livello di informazione, al di là dei processi giudiziari, è usuale dare la colpa alla vittima.

12. Incolpare la vittima

Alcuni dei soggetti che commettono violazioni di solito indicano che la colpa della situazione è la vittima stessa . Frasi come "stavo provocando", "in pratica volevo" e varianti di loro sono frequenti negli aggressori sessuali che sono stati arrestati, evitando di prendere in carico la situazione e scusarsi.

Riferimenti bibliografici:

  • Burguess, A. G.; Burguess, A.W.; Douglas, J. & Ressler, R. (1992). Manuale di classificazione del crimine. Libri di Lexington.
  • Cáceres, J. (2001). Parafilie e violazione. Madrid: Síntesis editoriale.
  • González, E; Martínez, V.; Leyton, C. & Bardi, A. (2004). Caratteristiche dei tossicodipendenti Rev. Sogia; 1 (1): 6-14.
  • Marshall, W. (2001). Aggressori sessuali Studi sulla violenza. Ed. Ariel. p. 107.

Togashi - Vita, Opere & Arte [Documentario] (Gennaio 2023).


Articoli Correlati