yes, therapy helps!
Ossicodone: caratteristiche, usi ed effetti collaterali

Ossicodone: caratteristiche, usi ed effetti collaterali

Aprile 21, 2024

Gli oppioidi sono sostanze con effetti analgesici, rilassanti ed euforici che vengono usati come farmaci per trattare i sintomi di dolore intenso, sebbene in molti casi siano usati come droghe ricreative. In questo senso, gli oppioidi come l'ossicodone, la morfina o la codeina hanno un alto potenziale di dipendenza e dipendenza fisica.

In questo articolo descriveremo le principali caratteristiche dell'ossicodone, a cosa serve e quali sono gli effetti collaterali il più comune di questo oppiaceo, ampiamente usato per trattare il dolore nei disturbi cronici come il cancro.

  • Articolo correlato: "Tipi di psicofarmaci: usi ed effetti collaterali"

Cos'è l'ossicodone?

L'ossicodone è un farmaco analgesico della classe degli oppioidi, noto anche come narcotici. Queste sostanze, oltre ad altri effetti, fanno sì che il cervello risponda in modo diverso al dolore, rendendolo più sopportabile per la persona che soffre.


Questo effetto si verifica attraverso l'unione del farmaco con i recettori cerebrali degli oppiacei, che blocca l'invio di segnali relativi al dolore. Ciò significa che coloro che consumano ossicodone e altri oppioidi hanno una diversa percezione del dolore.

L'ossicodone viene sintetizzato da tebaina, un oppioide alcalino che si trova nelle capsule del papavero. Le proprietà chimiche di questo composto sono simili a quelle della morfina e della codeina, altri due oppioidi molto comuni.

È commercializzato con molti marchi diversi, da solo o in combinazione con altri analgesici. Alcuni dei più comuni sono Oxycontin, Oxynorm, Targin e Percodan; quest'ultimo contiene anche l'aspirina (acido acetilsalicilico), mentre Percocet è composto da ossicodone e paracetamolo .


Anche se è più spesso consumato come un tablet, è anche possibile trovare l'ossicodone come soluzione orale e, più raramente, in un formato iniettabile. Esistono varianti di rilascio rapido che vengono prese ogni 4 o 6 ore e altre a rilascio lento; in questo caso si consiglia di consumare ossicodone ogni 12 ore.

  • Forse ti interessa: "Metadone: cos'è questa droga e a cosa serve?"

A cosa serve?

L'ossicodone è usato per alleviare i sintomi del dolore. Si tratta di un analgesico con una potenza relativamente elevata , quindi il suo uso è raccomandato nel trattamento del dolore da moderato a intenso.

In generale, questo farmaco è prescritto quando si prevede che una persona avverta dolore per un lungo periodo di tempo e, se questo non è sufficientemente sollevato dall'uso di altri analgesici meno aggressivi.


Gli studi affermano che il consumo di ossicodone migliora la qualità della vita delle persone con dolore moderato o intenso, sia esso acuto o cronico. In particolare, l'uso più frequente di ossicodone è quello che avviene nel contesto di trattamenti per il dolore associato al cancro ; In effetti, è una droga di scelta in questi casi.

È anche usato per alleviare il dolore a causa di traumi o altre lesioni fisiche, così come quello che si verifica a seguito di procedure chirurgiche aggressive. Come abbiamo detto in precedenza, dato il potenziale di dipendenza da ossicodone, è preferibile somministrare farmaci più leggeri nel caso in cui i loro effetti siano sufficienti per la persona.

Sebbene ci siano prodotti farmaceutici composti esclusivamente da ossicodone, è spesso combinato con altri analgesici in un singolo farmaco . Alcuni dei più comuni sono ibuprofene, paracetamolo, aspirina e paracetamolo.

  • Potrebbe interessarti: "Paracetamolo o ibuprofene? Cosa prendere (usi e differenze)"

Effetti collaterali e precauzioni

Gli effetti collaterali più comuni di ossicodone comprendono sonnolenza, affaticamento, vertigini, mal di testa, prurito, nausea, vomito, perdita di appetito, mal di stomaco, stitichezza, sudorazione e vomito. bocca secca Gli effetti positivi includono rilassamento, euforia e riduzione della sensibilità al dolore .

Nervosismo, diarrea, ritenzione urinaria o singhiozzo sono raramente effetti collaterali di scarsa rilevanza. Altre reazioni sono più serie; Se compaiono problemi respiratori, diminuzione dell'impulso e prestazioni sessuali, alterazioni del ciclo mestruale, sensazioni di svenimento o grave stitichezza è importante consultare il medico.

L'overdose di ossicodone è caratterizzata dai seguenti sintomi: debolezza muscolare, difficoltà respiratorie, diminuzione della temperatura corporea, sonnolenza molto intensa e perdita di coscienza e coma. Questi effetti sono più probabili nei bambini, quindi Il consumo di ossicodone non è raccomandato nei minori .

Le persone con gravi problemi respiratori o blocco intestinale non dovrebbero assumere l'ossicodone. Né si deve consumare questo farmaco in combinazione con alcol o durante la gravidanza o l'allattamento, poiché può causare l'insorgenza della sindrome da astinenza nel bambino. Inoltre, la ricerca scientifica suggerisce che gli oppioidi potrebbero ridurre la fertilità.

D'altra parte è stato descritto un gran numero di casi di abuso e dipendenza da ossicodone dato che, come il resto degli oppioidi, questo farmaco produce effetti rinforzanti ed euforici. L'ossicodone è spesso combinato con il naloxone per prevenire l'insorgere dei sintomi di astinenza.

  • Articolo correlato: "I 16 farmaci più avvincenti al mondo"

Effetti di un nuovo antiepilettico in pazienti farmaco-resistenti: i risultati dello studio Prometeo (Aprile 2024).


Articoli Correlati