yes, therapy helps!
Kurt Lewin e Theory of the Field: la nascita della psicologia sociale

Kurt Lewin e Theory of the Field: la nascita della psicologia sociale

Ottobre 14, 2019

Nella storia della psicologia ci sono poche figure importanti e influenti come Kurt Lewin . Questo ricercatore non era solo uno dei promotori della psicologia della Gestalt, ma è anche considerato il padre della psicologia sociale e della psicologia delle organizzazioni.

Kurt Lewin era anche il creatore di Teoria dei campi , che è servito come base per lo sviluppo di ricerche sulle dinamiche di gruppo, molto applicabili nel contesto organizzativo e imprenditoriale. Quindi, per capire la sua eredità, torneremo agli anni in cui Kurt Lewin sviluppò le sue idee.

I primi anni

Kurt Lewin nacque nel 1890 in una famiglia ebrea che viveva a Mogilno, una città che all'epoca apparteneva al regno di Prussia e che ora fa parte della Polonia.


Dopo che lui e la sua famiglia si trasferirono a Berlino, Kurt Lewin iniziò a studiare medicina all'Università di Friburgo, ma poco dopo si trasferì a Monaco intraprendere una carriera in biologia. Tornato a Berlino, e senza aver completato la sua formazione, si interessò di più alla psicologia e alla filosofia, disciplina che iniziò a studiare nel 1911. A quel tempo aveva già iniziato a partecipare a iniziative legate al socialismo, al marxismo e alla lotta per i diritti delle donne, e riteneva che la psicologia applicata potesse essere utile nel promuovere riforme a favore dell'uguaglianza.

Forgia la psicologia della Gestalt

Con lo scoppio della prima guerra mondiale, Kurt Lewin fu inviato al fronte per servire come artigliere. Tuttavia, è stato immediatamente ferito, quindi è rimasto in convalescenza per diversi giorni. A quel tempo iniziarono a fare una descrizione del campo di battaglia usando termini topologici che assomigliavano a quelli che sarebbero stati fatti dalla teoria della Gestalt, che a quel tempo si stava preparando, e ricordò anche alla teoria topologica che avrebbe creato qualcosa più tardi.


Una volta tornato a Berlino, Oltre al dottorato di ricerca in filosofia, Kurt Lewin ha iniziato a lavorare presso l'Istituto psicologico di Berlino . È lì dove è entrato in contatto con altri due grandi rappresentanti della psicologia della Gestalt: Wolfgang Köhler e Max Wertheimer . L'incrocio di idee tra di loro ha permesso loro di consolidare le idee che appartengono alla corrente della Gestalt e, allo stesso tempo, ha rappresentato un terreno fertile per il laboratorio come luogo in cui si sarebbero formate le giovani promesse della psicologia europea. , come Bluma Zeigarnik.

Kurt Lewin negli Stati Uniti

Nel 1933, quando Hitler e i nazisti salirono al potere, Kurt Lewin decise di trasferirsi immediatamente in un altro paese. Finisce emigrare negli Stati Uniti dopo aver tentato invano di ottenere una posizione come professore universitario a Gerusalemme, e grazie ai contatti di Wolfgang Köhler riesce a entrare alla Cornell University per poi lavorare in Iowa. Nel 1944 si trasferisce a Direttore del Group Dynamics Research Center al MIT Massachusetts.


Durante questo periodo, Kurt Lewin lavora soprattutto sui fenomeni sociali che hanno a che fare con l'interazione sociale, e indaga sugli effetti della pressione sociale sulle abitudini alimentari dei bambini sulle dinamiche di lavoro che sono più efficaci nelle organizzazioni. Pertanto, le aree toccate da Kurt Lewin andavano ben oltre ciò che era associato al repertorio delle attività di uno psicologo, sia dal flusso della Gestalt che da qualsiasi altra scuola.

Quando Kurt Lewin morì nel 1947, aveva già lasciato aperta una porta che avrebbe lasciato il posto alla nuova branca della psicologia: la psicologia sociale .

Teoria delle forze di campo

Negli anni in cui Kurt Lewin viveva nel Nord America, il comportamentismo era il paradigma prevalente negli Stati Uniti. I comportamentisti hanno capito che il comportamento umano è il risultato del modo in cui l'ambiente influenza gli individui, ma Lewin è partito da una visione psicologica molto diversa da questa. Lui, come i rappresentanti di Gestalt in Europa, ha capito che le persone non sono un semplice agente passivo che reagisce agli stimoli, ma che agiscono secondo il modo in cui percepiscono che interagiscono con l'ambiente . L'interazione è stata, quindi, l'elemento fondamentale con cui Kurt Lewin ha iniziato nelle sue analisi.

La Field Theory è il suo modo di catturare l'idea che la psicologia non dovrebbe concentrarsi sullo studio della persona e dell'ambiente come se fossero due pezzi da analizzare separatamente, ma dobbiamo vedere il modo in cui si influenzano a vicenda. si in tempo reale.Ecco perché Kurt Lewin ha lavorato con categorie come "spazio di vita" o "campo": la cosa interessante per lui erano le dinamiche, i cambiamenti e non le immagini statiche di ciò che accade in ogni momento, che lui capiva erano utili solo per descrivere cosa succede in ciascuna fase di un processo e non per spiegare.

Per descrivere i processi di cambiamento, Kurt Lewin è stato ispirato dagli studi di fisica e ha preso in prestito l'idea del campo di forza . Per lui, il comportamento di gruppo o individuale può essere inteso come un processo di cambiamento che porta da una situazione iniziale a una diversa. Pertanto, la teoria del campo di Lewin stabilisce che ciò che accade mentre avviene questo processo di cambiamento passa all'interno di un campo dinamico in cui lo stato di ciascuna parte di questo campo di forza influenza tutti gli altri.

Le variabili più importanti che agiscono nei campi o "spazi vitali" sono, per Kurt Lewin, la tensione, la forza e la necessità, grazie alle quali il comportamento ha uno scopo.

Kurt Lewin e ricerca d'azione

Kurt Lewin capì che, come in un campo di forze, tutte le parti si influenzano a vicenda, Per capire il comportamento umano, dobbiamo prendere in considerazione tutte le variabili che intervengono in tempo reale nelle azioni di persone e gruppi , dallo spazio in cui sono alla temperatura, dal modo in cui socializzano tra loro, ecc. Inoltre, questi elementi non possono essere analizzati separatamente, ma dobbiamo concentrarci sullo studio delle loro interazioni per avere una visione olistica di ciò che accade.

Ma ciò porta a un'idea che a quel tempo era rivoluzionaria: poiché ciò che è studiato non è qualcosa di isolato ma di interazione, non dobbiamo aver paura di influenzare l'oggetto di studio come ricercatori. Inoltre, intervenire nel campo di forza ci consente di introdurre dinamiche che ci aiuteranno a capire i meccanismi che funzionano in questo campo.

In breve, secondo l'influenza di Kurt Lewin su queste dinamiche aiuta ad avere un quadro reale di ciò che accade. Questo è stato cristallizzato in una delle frasi più famose di questo psicologo: per capire un sistema, devi cambiarlo. Questo è il principio della ricerca d'azione che Kurt Lewin ha proposto come un metodo efficace per comprendere e migliorare le dinamiche sociali.


PSICOTERAPIA DELLA GESTALT (with English and Italian subtitles) (Ottobre 2019).


Articoli Correlati