yes, therapy helps!
Iperestesia: definizione, sintomi, cause e trattamento

Iperestesia: definizione, sintomi, cause e trattamento

Luglio 12, 2020

Cosa succederebbe se, all'improvviso, potessi sentire più intensamente tutte le sensazioni fisiche intorno a te? Sicuramente pensi che sarebbe meraviglioso poter provare più intensamente l'intera gamma di sensazioni piacevoli e positive che possiamo raggiungere (abbracci, carezze, baci ...) ma ... Cosa succederebbe se quella "superpotenza" ti portasse, inoltre, a sentire più intensamente le sensazioni dolorose e fastidiose?

In questo articolo parleremo di iperestesia , un disturbo della percezione poco noto che non deve essere confuso con l'ipestesia.

  • Articolo correlato: "I 13 tipi di dolore (cause e sintomi)"

Cos'è l'iperestesia?

La parola iperestesia deriva da iper- e un derivato del greco αἴσθησις, la sensibilità . Possiamo definire l'iperestesia come una condizione percettiva che porta ad un aumento anormale della sensibilità a stimoli o sensazioni, in generale tattili. È una distorsione sensoriale che ci porta a percepire sensazioni molto intense, anche quelle che appartengono a stimoli a bassa intensità (ad es., Lo sfregamento degli indumenti sulla pelle).


Da non confondere con l'ipestesia o la parestesia

Definiremo concretamente i due termini (ipoestesia e parestesia) in modo tale da non creare confusione:

L'ipoestesia consiste in una diminuzione della sensibilità (l'opposto dell'iperestesia) e la parestesia è una sensazione anormale dei sensi che provoca formicolio, intorpidimento e così via. Queste alterazioni sono prodotte da una patologia in qualsiasi settore delle strutture del Sistema Nervoso Centrale o Periferico .

sintomi

Di regola, Le persone che soffrono di iperestesia sperimentano la maggior parte delle sensazioni spiacevoli attraverso il tatto , anche se ci sono casi in cui anche i sensi della vista e dell'udito sono influenzati.


Sebbene possano esserci momenti occasionali di reazioni molto intense agli stimoli, le persone con iperestesia di solito avvertono sensazioni di formicolio, formicolio o ottusità quasi permanentemente per tutto il giorno.

Va notato che la persona che soffre di iperestesia può soffrire livelli molto alti di ansia, depressione, che possono portare all'isolamento e all'interferenza totale nella loro vita quotidiana (lavoro, sociale, familiare e personale). Le reazioni anormali agli stimoli possono comparire in qualsiasi momento della giornata e vi è uno degli elementi più interferenti di iperestesia.

Dal momento che quasi ogni elemento sensoriale dall'esterno può essere estremamente fastidioso per la persona, c'è un'interferenza nel loro normale ritmo di vita. Per esempio, come abbiamo detto prima, l'attrito di certi vestiti, l'intensità della luce (può diventare insopportabile per gli occhi), il contatto con l'acqua calda o calda, il rivestimento con una coperta, la rasatura o la ceretta ... Anche contatto fisico e sessuale con altre persone.


Diciamo che la soglia sensibile della persona è molto al di sotto di ciò che è adattivamente migliore per l'essere umano , così che prima dello stesso stimolo con la stessa intensità sentiranno di solito più dolore di una persona senza iperestesia. Quindi, la resistenza al dolore è molto più bassa. Ciò che per noi potrebbe essere attività piacevoli e di auto-cura (farsi un massaggio, applicare lo scrub sulla pelle, ceretta ...) per queste persone potrebbe difficilmente essere tollerato.

Le variabili che determinano che lo stimolo è considerato negativo sono l'intensità dello stimolo, la velocità con cui si verifica e / o il numero di stimoli. Alcune persone possono sentire più rifiuto del tocco di un particolare indumento (ad esempio un maglione) a causa della sua intensità, e un'altra persona con questa condizione può provare intense sensazioni negative tattili in varie regioni del proprio corpo e attraverso molteplici stimoli (ad esempio, diversi indumenti alla volta).


Iperestesia dentaria o dentinale

Sicuramente più di una volta hai sentito a un certo punto della tua vita un'intensa reazione alla sensazione fastidiosa o dolorosa generata dal contatto con un cibo freddo (chi non ha commesso l'errore di voler mangiare un gelato troppo in fretta?).

Questo tipo di iperestesia è specifico per l'area dentale. È caratterizzato dall'esperienza di una risposta esagerata agli stimoli termici nella regione dentale . Come sai, di solito si manifesta con un dolore acuto e breve (anche pungente) nei denti che sono esposti. Ciò può essere dovuto alla perdita di smalto dei denti dovuta a erosione, malattia parodontale o spazzolatura aggressiva e abrasiva.


cause

Fortunatamente, l'iperestesia è una condizione rara.La maggior parte dei casi è dovuta a una causa primaria (psicopatologia o consumo di sostanze psicoattive), ed è inteso che è un sintomo secondario di queste cause. Descriveremo ciascuno di essi.

Psicopatologie comorbili a iperestesia

  • mania : alcuni soggetti affetti da disturbo bipolare di tipo I sottoposti a episodi maniacali possono manifestare iperestesia, sebbene di solito sia un sintomo non comune. Gli esperti hanno ipotizzato che l'attivazione e l'eccitazione generate dalla mania sarebbero responsabili dell'abbassamento della soglia sensibile e della conseguente condizione percettiva così fastidiosa.
  • Disturbi psicotici In questi casi, l'iperestesia è di solito più prevalente, ma in nessun caso è un tipico sintomo di disturbi psicotici. Tuttavia, il disturbo mentale in cui sono riconoscibili più casi di iperestesia è la schizofrenia. Sebbene non esista un corpus di ricerche conclusive a questo riguardo, si ritiene che le alterazioni nel funzionamento del cervello causino la comparsa di questa condizione percettiva.

Sostanze suscettibili di generare iperestesia

  • Sostanze psicoattive (cocaina, metanfetamina) : a seguito del consumo di queste sostanze può essere originato un aumento della sensibilità sensoriale della persona. In questo tipo di casi, l'iperestesia di solito si verifica parallelamente all'intossicazione della sostanza psicoattiva, quindi scompare quando gli effetti psicoattivi del farmaco sono finiti.
  • Uso di eroina : i sedativi e gli oppiacei possono causare iperestesia. In diversi studi l'uso di eroina è stato positivamente correlato alla sperimentazione di queste sensazioni.

Questa sproporzionata sensibilità derivante da stimoli e sensazioni può portare la persona ad abusare di sostanze per far fronte alla situazione (come cocaina o alcol) e a problemi psicologici come ansia o depressione clinica.



Anatomia: L'articolazione del ginocchio (Luglio 2020).


Articoli Correlati