yes, therapy helps!
Come regolare l'ansia a livello fisiologico, motorio e cognitivo

Come regolare l'ansia a livello fisiologico, motorio e cognitivo

Giugno 14, 2024

Sicuramente molte volte pensi che vorresti sapere come funziona l'ansia e cosa puoi fare per controllarlo.

Uno dei problemi psicologici che gli psicologi vedono in consultazione più frequentemente è l'ansia. in particolare, persone senza gravi problemi di salute mentale che sono sopraffatti dall'ansia .

Tutti gli esseri umani, o quasi tutti, possiamo arrivare a soffrire un problema di questo tipo nel futuro della vita. E la cosa più importante che voglio che tu sappia è che non si tratta mai di essere ansiosi o stressati, che sei in grado di regolare l'ansia . Ma per quello, prima dobbiamo capire questo fenomeno psicologico.


  • Articolo correlato: "I 7 tipi di ansia (cause e sintomi)"

Cos'è l'ansia?

Spiegherò in poche parole cos'è l'ansia e come possiamo fare in modo da non traboccare.

Devi sapere quell'ansia è un comportamento adattivo in una situazione che rappresenta un pericolo per la tua integrità o è nuovo.

In una situazione che comporta un pericolo, rispondiamo istintivamente in tre modi possibili: scappiamo, combattiamo o restiamo morti, bloccati. Quest'ultimo viene dai nostri antenati. Quando erano di fronte a una bestia, si mostravano come se fossero senza vita, in modo che passassero e non li attaccassero. Questa è la spiegazione di rimanere bloccati in una situazione che il nostro cervello interpreta come pericoloso .


Quando qualcosa è nuovo per noi, l'ansia ci fa attivare, che siamo con "le batterie accese". In breve, siamo in quello che dobbiamo essere, con i cinque sensi.

Come possiamo regolare l'ansia in modo che non ci sommerga?

Siamo in grado di gestire l'ansia a tre livelli: fisiologico, motorio e cognitivo (pensiero).

fisiologicamente

Questi sono segni che nell'ansia compaiono, abbiamo palpitazioni, sudorazione, oppressione al petto, ..., una lunga eccetera di cose che accadono a livello fisico quando l'ansia trabocca.

A livello del motore

Per quanto riguarda l'ansia a livello motorio, ci sentiamo molto irrequieti , non possiamo smettere di muoverci e stare zitti in un posto.

A livello cognitivo

Il nostro cervello è una straordinaria "macchina" di sopravvivenza non benessere. Pertanto, ciò che fa molto bene è di anticipare le cose negative che possono accaderci e di ruminare le cose negative che ci sono già accadute. Spesso siamo naturalmente in questo stato.


Bene, quando si tratta di regolare l'ansia non si tratta di passare attraverso questo processo, perché il nostro cervello ha l'innata tendenza a cadere in questo pregiudizio di dare più forza e importanza al negativo, ma di esserne consapevoli e, come tu lo conosci, cerca di dare più valore al positivo e non credere a tutto il negativo che pensi.


  • Potresti essere interessato: "Stress cronico: cause, sintomi e trattamento"

Diversi consigli: cosa fare?

A livello fisiologico, quindi con due strumenti fondamentali. Uno è il rilassamento progressivo di Jacobson. Consiste nel tendere e alleviare le diverse parti del corpo. Mentre lo alleni, sarai in grado di rilassarti quando sei teso.

L'altra tecnica che dobbiamo regolare il livello di attivazione fisiologica è la respirazione profonda. Quando ci sentiamo ansiosi, siamo iperventilati ; Eseguiamo respiri brevi e superficiali. Ciò significa che non ossigeniamo correttamente.

Rimediare a ciò che dobbiamo fare è qualcosa di molto semplice: rendere le inspirazioni e le scadenze sempre più lunghe. Siamo riusciti a regolare il livello di attivazione. L'ulteriore vantaggio che ha è che puoi farlo in qualsiasi momento. Nessuno si renderà conto che stai respirando profondamente.


A livello motorio un'altra importante chiave che gli psicologi raccomandano costantemente la pratica regolare dello sport . Nella misura in cui pratichi esercizio fisico, questo aumenterà il tuo benessere e sarai in grado di regolare considerevolmente l'ansia.

Per quanto riguarda cosa fare a livello cognitivo, qualcosa deve essere preso in considerazione. Come abbiamo discusso in precedenza, il cervello è una magnifica macchina di sopravvivenza e, come tale, ci presenta continuamente il negativo. Dobbiamo imparare a non dare più valore a tutto il negativo che anticipiamo o ricordiamo, e per quello dobbiamo concentrare la nostra attenzione su ciò che abbiamo, non su ciò che ci manca .

In questo modo riusciremo a non dare tanta importanza a tutti quei pensieri negativi che ci arrivano facilmente. Abbiamo un sacco di sprechi di pensiero a cui non dovrebbe essere data più importanza.

Nella misura in cui sei in grado di mettere in pratica questi strumenti, vedrai l'ansia come alleata e non come un nemico. E se sei in grado di valutare l'ansia come alleata, sarai in grado di controllarla.



Schemi Funzionali Integrativi - agire su ogni meccanismo di psicosomatica, emozioni, comportamenti (Giugno 2024).


Articoli Correlati