yes, therapy helps!
Come gestire e superare una pausa d'amore, in 8 tasti

Come gestire e superare una pausa d'amore, in 8 tasti

Agosto 12, 2020

Le rotture d'amore sono esperienze che probabilmente tutti abbiamo o hanno vissuto. Si tratta anche di esperienze che possono causare molto disagio, almeno per alcune delle parti coinvolte. Come possiamo superare questo disagio?

Sebbene sia una domanda complessa, poiché dipende in gran parte dalle risorse emotive di ogni persona e dalla storia di ogni coppia, in questo articolo vedremo alcuni strategie utili per gestire e superare una pausa d'amore .

  • Articolo correlato: "Perché è così difficile per noi superare una rottura sentimentale?"

Perché le rotture amorose sono difficili?

È normale che quando arriva il momento di chiudere un ciclo, per esempio, quando dobbiamo dire addio a qualcosa o qualcuno, abbiamo molte sensazioni spiacevoli. Tristezza, angoscia, paura, ansia, rabbia sono alcuni dei più comuni. Questi ultimi si verificano soprattutto quando il ciclo è stato chiuso da qualcun altro, cioè quando dobbiamo accettare una decisione che non condividiamo pienamente.


Anche se, come abbiamo detto, è un'esperienza abbastanza comune, ciò che è comune non è sapere come affrontarlo. Questo è normale, perché normalmente siamo abituati ad evitare le sensazioni negative e le circostanze che ci causano disagio. Tuttavia, credere che possiamo evitarli ha la conseguenza impariamo a malapena a tollerare queste circostanze e le emozioni che li accompagnano .

Se consideriamo anche che siamo spesso socializzati secondo la logica dell'amore romantico, dove prevale l'idea che l'amore è la sofferenza; il processo di attraversare una pausa è complicato. Allo stesso modo, e come rottura, questo è un processo che implica un'esperienza di dolore, in cui spesso attraversiamo il palcoscenico di negare la chiusura, di arrabbiarsi e cercare il colpevole, e infine accettarlo. ma, Come possiamo muoverci più facilmente dalla negazione all'accettazione?


  • Forse ti interessa: "Come sapere quando andare a coppia terapia? 5 motivi convincenti"

8 chiavi per gestire e superare una pausa d'amore

Fortunatamente ci sono molte cose che possiamo fare, anche quando il momento difficile sta già accadendo. Alcune di queste cose possono ospitare alcune persone, e non altre. Cioè, non funzionano allo stesso modo per tutti; si tratta di testarli e trovare conforto secondo i nostri processi.

Detto questo, ecco 7 chiavi che possono essere utili per gestire e superare una pausa d'amore.

1. Cerca la tua rete di supporto

Sia nel caso di una rottura dell'amore e in qualsiasi processo di lutto, è molto importante avere una rete di supporto, cioè persone che accompagnano e ascoltano i nostri momenti difficili e ci aiutano a compensare la sensazione di perdita o solitudine. Possono essere familiari o amici e Di solito si tratta di persone che hanno anche accompagnato il processo di innamoramento , anche se non necessariamente.


Di solito succede che quando ci appassioniamo all'amore romantico prendiamo le distanze con le nostre reti di supporto, che a volte è difficile tornare a cercarle una volta che la relazione è finita. È complicato perché implica, tra le altre cose, accettare la nostra vulnerabilità e accettare anche se abbiamo commesso un errore. Tuttavia, il ritorno alla famiglia e agli amici può essere un passo importante per affrontare più facilmente il processo di lutto.

2. Apporta modifiche significative

È anche comune che, quando siamo in una relazione, ci accumuliamo oggetti, regali, foto, ricordi , tra una serie di elementi materiali che simboleggiano la relazione e il legame affettivo. Mentre questi sono oggetti che significano cose importanti per noi, sono anche cose che possono allungare il processo di negazione e rabbia, e quindi complicare il processo di accettazione.

È importante quindi prendere un tempo lontano da quegli oggetti. Questa distanza può essere tradotta per liberarsene, ma può anche essere tradotta in luoghi mutevoli o salvandoli per un momento. Tenete presente che liberarsi di loro causerà sensazioni spiacevoli, quindi potrebbe essere meglio fare questo poco alla volta. Cioè, sbarazzarsi di una cosa alla volta, o iniziare spostandole, quindi salvarle e infine buttarle via; oppure no, a seconda di come ci sentiamo nel nostro processo.

  • Forse ti interessa: "Come chiudere un ciclo emotivo, in 6 passi"

3. Crea nuove abitudini

In relazione a quanto sopra, è comune essere in una relazione per creare nuovi hobby, nuovi gusti e anche nuovi interessi. Liberarsi di tutto ciò è difficile perché si tratta di attività che interiorizziamo e che abbiamo messo in pratica ogni giorno.Il distacco comporta quindi forti cambiamenti, che sicuramente non possono accadere durante la notte. È importante non smettere di essere attivi e cercare nuove cose da fare, anche quando il ciclo della coppia è finito.

4. Recupera i vecchi hobby

Non dobbiamo necessariamente creare nuove abitudini. Funziona anche per recuperare le abitudini che avevamo prima di entrare nella relazione. Che funzioni o meno dipende in larga misura da quanto tempo è durato il rapporto, e quanto abbiamo cambiato nel corso di esso.

Tuttavia, può essere un buon esercizio pensare in retrospettiva e cercare di ricordare le attività che ci piacciono prima di iniziare la relazione, così come provare ad avvicinarsi a quelle attività. Voglio dire, esplorare un po 'e vedere cosa possiamo godere di nuovo e cosa no .

5. Rispetto delle decisioni

Mentre siamo nel processo di negazione e transizione all'accettazione, è comune per noi provare a fare tutto il necessario per "recuperare" la relazione. Di solito questo accade soprattutto se non abbiamo preso la decisione. Così, È normale che ci sforziamo di rendere possibile all'altra persona di "innamorarsi di nuovo" o, in altre parole, cadiamo facilmente nella logica del "combattimento per amore".

Qui è importante non confondere "recuperare" o "innamorarsi" con "molesto". E non confondere "amore" con "possesso", "pressione" o "obbligo". Sebbene il processo del dolore possa essere molto difficile da accettare, è importante rispettare le chiusure e le decisioni che sono state prese.

6. Praticare la tolleranza alla frustrazione

Dobbiamo supporre che le relazioni e le relazioni emotive comportino il rischio di provare disagio. Non possiamo incolpare gli altri per quel disagio, è normale che mentre siamo nel processo di accettare la fine del ciclo, cerchiamo la responsabilità nell'altra persona, sia per aver finito e per farci soffrire o per alleviare quella sofferenza. Al fine di raggiungere l'accettazione dobbiamo assumerci la responsabilità del nostro stesso disagio e prova a cercare alternative e strumenti oltre la persona con cui abbiamo condiviso una relazione.

7. Scrivi come ti senti

Qualcosa di più specifico che può funzionare per alcune persone per chiudere il loro processo è dire addio scrivendo un testo a coloro che hanno dovuto andarsene. visto che È spesso difficile dire ciò che sentiamo ma non perché sia ​​difficile smettere di sentirlo, una possibile misura per liberarsi è scriverlo. Questo può essere sotto forma di una lettera di addio, che può o non può essere data all'altra persona, oppure può essere semplicemente un testo che ci consente di esprimere emozioni che a volte non riconosciamo se ci pensiamo solo a loro o se proviamo solo a parlarle.

8. Prenditi il ​​tuo tempo

È importante ricordare che elaborare una perdita o una fine del ciclo richiede un tempo. Per la stessa ragione non è necessario premere noi stessi per superare questi cambiamenti da un giorno all'altro. Alcune persone possono prendere un giorno e altri ne possono prendere molte di più.

Molte volte questo processo si allunga e diventa più tempestoso quando abbiamo l'idea che abbiamo già trascorso diversi giorni e siamo ancora nella stessa situazione. Ciò non significa che non ci assumiamo la responsabilità per noi stessi, ma significa che quando abbiamo vissuto un'esperienza così significativa, è normale che anche noi prendiamo un tempo significativo. impara a vedere quell'esperienza in un modo diverso .


Undertale the Musical (Agosto 2020).


Articoli Correlati