yes, therapy helps!
Psicologia della salute: storia, definizione e campi di applicazione

Psicologia della salute: storia, definizione e campi di applicazione

Giugno 14, 2024

C'è un gran numero di discipline all'interno della psicologia. Mentre alcuni di essi si concentrano sulla ricerca, sull'impostazione del gruppo o sulla pratica clinica, La psicologia della salute si concentra sulla promozione della salute e nel trattamento psicologico della malattia fisica.

In questo articolo, esamineremo la storia di questo ramo della professione, contestualizzarlo, definirlo e descriverne gli obiettivi.

Cosa intendiamo per "salute"?

Nel preambolo della sua Costituzione, redatta nel 1948, l'Organizzazione mondiale della sanità definì la salute come "uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza di malattia o disabilità ".


La definizione stessa enfatizza la distinzione con la vecchia concezione della salute come la semplice assenza di problemi fisici; attualmente, il termine "salute" è usato per riferirsi anche a variabili psicosociali che influenzano la biologia umano, che dà un ruolo chiave alla psicologia della salute.

Altre definizioni pongono salute e malattia su un continuum. Quindi, in uno dei suoi estremi, troveremmo la salute totale, mentre nell'altro troveremmo la morte prematura a causa dell'assenza di salute.

Allo stesso modo, viene data sempre più importanza alla comprensione della salute come stato e come risorsa che consente di raggiungere gli obiettivi e soddisfare i bisogni degli individui e dei gruppi sociali in relazione al loro ambiente.


Psicologia della storia della salute

Le funzioni attualmente svolte da Health Psychology sono state tradizionalmente oggetto di attenzione in varie discipline.

Possiamo considerare che l'emergere della Psicologia della Salute è stato un processo lento e progressivo. Qui troviamo diversi momenti chiave e contributi che devono essere menzionati per comprendere lo sviluppo di questo campo.

Il modello biomedico e il modello biopsicosociale

Tradizionalmente, il salute da una prospettiva dualistica che separa il corpo e la mente. Questo punto di vista sarebbe racchiuso in quello che conosciamo come un "modello biomedico", reso popolare in Occidente durante il Rinascimento, un periodo in cui ci fu una riunione con la scienza e con la ragione, superando le spiegazioni religiose che prevalevano in quel momento.

Alla fine del diciannovesimo e all'inizio del ventesimo secolo i progressi della medicina portarono a un cambio di direzione in questo campo e ad altri correlati. Oltre al miglioramento degli interventi medici e qualità della vita In generale, le malattie infettive, che fino a quel momento erano state l'obiettivo principale della medicina, potevano essere trattate in modo più efficace. Questo ha spostato l'attenzione della medicina verso le malattie croniche derivate dallo stile di vita, come i disturbi cardiovascolari e il cancro.


Il modello biopsicosociale proposto da Engel ha finito per sostituire il modello biomedico. A differenza di questo, il modello biopsicosociale evidenzia la rilevanza e l'interazione di fattori psicologici e sociali insieme a quelli biologici. Questa prospettiva solleva la necessità di trattamenti personalizzati e interdisciplinari, poiché l'intervento deve affrontare i tre tipi di variabili.

  • Articolo correlato: "I preziosi contributi di René Descartes alla psicologia"

Influenze e background

Johnson, Weinman e Chater (2011) puntano a diversi fondamentali fondamentali nell'emergere della Psicologia della Salute come disciplina indipendente.

Tra questi, l'ottenimento di dati epidemiologici che mettono in relazione il comportamento con la salute , la comparsa di Psicofisiologia e Psiconeuroimmunologia e l'aggiunta di scienze comportamentali e abilità comunicative (per migliorare il rapporto con i pazienti) alla formazione medica.

Lo sviluppo di discipline come Medicina psicosomatica e medicina comportamentale . Sia l'uno che l'altro si concentrano sul trattamento della malattia fisica attraverso tecniche di intervento psicologico, sebbene gli psicosomatici siano sorti da approcci psicodinamici e comportamentismo della medicina comportamentale.

Attualmente il termine "Medicina Comportamentale" è usato per indicare un campo interdisciplinare che include contributi dalla psicologia ma anche da altre scienze, come la farmacologia, la nutrizione, la sociologia o l'immunologia. Ciò gli conferisce un ambito di azione più ampio rispetto a quello della Psicologia della Salute.

L'emergere della psicologia della salute come disciplina

Nell'anno 1978 l'American Psychological Association ha creato la sua 38a divisione: quella appartenente alla psicologia della salute. Joseph D.Matarazzo è stato nominato presidente e Division 38 lanciato poco dopo il suo primo manuale ("Psicologia della salute, Un manuale") e una rivista ufficiale.

Da allora, la psicologia della salute si è specializzata in trattamento di malattie fisiche e psicologiche , come la depressione. Tuttavia, il progresso di questa branca della psicologia è stato più rapido in alcuni paesi che in altri a causa del suo rapporto con la salute pubblica; per esempio, in Spagna lo scarso investimento governativo in psicologia rende la psicologia della salute una specializzazione relativamente poco frequente.

Definire la psicologia della salute

Sebbene la Psicologia della Salute non abbia una definizione ufficiale, Matarazzo (1982) la descrisse come un campo comprende diversi contributi di psicologia in relazione all'istruzione, alla scienza e alla professione, applicata alla salute e alla malattia.

L'American Psychological Association propone che la psicologia della salute sia un campo interdisciplinare che applica la conoscenza ottenuta dalla psicologia a salute e malattia nei programmi di salute . Questi interventi sono applicati in cure primarie o in unità mediche.

Thielke e altri (2011) descrivono quattro sottodiscipline all'interno della Psicologia della Salute: Psicologia della Salute Clinica, Psicologia della Salute Pubblica, Psicologia della Salute della Comunità e Psicologia della Salute Critica, finalizzate alle disuguaglianze sociali relativo alla salute.

obiettivi

Per Matarazzo, la psicologia della salute ha diversi obiettivi determinati che descriveremo in seguito.

1. Promozione della salute

Questo è uno degli aspetti più caratteristici della Psicologia della Salute. La medicina è stata tradizionalmente insufficiente nel trattamento di un buon numero di malattie, specialmente quelle che sono croniche e che richiedono un cambiamento delle abitudini, come malattie cardiovascolari o problemi respiratori dovuti all'uso del tabacco.

La psicologia ha un numero maggiore di risorse per migliorare l'aderenza al trattamento e alla relazione n tra il professionista e il malato. Entrambe le variabili sono state fondamentali nell'efficacia dei trattamenti medici.

2. Prevenzione e trattamento delle malattie

Sia la medicina che la psicologia clinica si sono storicamente concentrate sul trattamento della malattia (fisica e mentale, rispettivamente). Tuttavia, entrambi hanno trascurato la prevenzione delle malattie, un aspetto inevitabile per il raggiungimento della piena salute.

La psicologia della salute è stata applicata a un gran numero di malattie fisiche. queste includere disturbi cardiovascolari, cancro , asma, sindrome dell'intestino irritabile, diabete e dolore cronico, come quelli derivati ​​dalla fibromialgia o mal di testa.

Allo stesso modo, la psicologia della salute è la chiave nel prevenzione dei problemi derivati ​​dalle abitudini malsano, come quelli prodotti dal fumo o dall'obesità.

3. Identificazione di correlazioni e diagnosi eziologiche

La psicologia della salute non dovrebbe essere dedicata semplicemente ai compiti applicati di prevenzione e trattamento delle malattie, ma anche a indagare attivamente su quali fattori influenzano nel suo aspetto e nel suo corso.

In questo senso, la psicologia della salute includerebbe contributi di epidemiologia, psicologia di base e altri campi di ricerca utili per varie discipline legate alla salute.

4. Analisi e miglioramento del sistema sanitario

Questo aspetto della Psicologia della Salute è fondamentale e implica una componente politica, nel senso che le misure sanitarie raccomandate dai professionisti della Psicologia della Salute dovrebbero essere implementato attraverso il sistema sanitario pubblico per raggiungere un numero maggiore di persone.

Tuttavia, come abbiamo detto in precedenza, a seconda del paese in cui troviamo questo obiettivo, è ancora qualcosa di utopico.

Prospettive in questo campo

Ci sono due punti di vista principali riguardo alla direzione che la Psicologia della Salute dovrebbe prendere, che è ancora un campo molto giovane.

Uno di loro afferma che la disciplina deve specializzarsi nel portare la conoscenza della psicologia alla malattia fisica; Psicologia della salute sarebbe concepita, quindi, come un equivalente per la salute fisica di che cos'è la psicologia clinica per la salute mentale . Tuttavia, ciò comporta una regressione alla concezione dualistica dell'essere umano, con la separazione del corpo e della mente come entità indipendenti.

L'altro punto di vista propone piuttosto che la psicologia clinica e la psicologia della salute appartengano in realtà allo stesso campo di azione. La più grande differenza tra i due sarebbe l'enfasi sulla prevenzione da parte della psicologia della salute, in contrasto con l'obiettivo tradizionale della clinica sul patologico.

  • Articolo correlato: "I 12 rami (o campi) di Psicologia"

Riferimenti bibliografici:

  • Amigo Vázquez, I., Fernández Rodríguez, C.& Pérez Álvarez, M. (2003). Manuale di psicologia della salute. Madrid: piramide.
  • Johnson, M., Weinman, J. & Chater, A. (2011). Un contributo salutare. Psicologia della salute, 24 (12); 890-902.
  • Matarazzo, J. D. (1982). La sfida della salute comportamentale alla psicologia accademica, scientifica e professionale. Psicologo americano, 37 anni; 1-14.
  • Thielke, S., Thompson, A. & Stuart, R. (2011). Psicologia della salute nelle cure primarie: ricerche recenti e direzioni future. Gestione della psicologia e gestione del comportamento, 4; 59-68.

Ho'oponopono: El poder sanador del perdón por la Dra. Mª Carmen Martínez (Giugno 2024).


Articoli Correlati