yes, therapy helps!
Modello Gavilan: cos'è e come viene applicato per risolvere i problemi

Modello Gavilan: cos'è e come viene applicato per risolvere i problemi

Luglio 12, 2020

Cerca informazioni e diversi modi per risolvere un problema è qualcosa che gli esseri viventi devono costantemente fare per sopravvivere. Ciò si estende anche all'essere umano, che è anche caratterizzato per aver sviluppato una società in cui i problemi non sono limitati a aspetti immediati legati alla sopravvivenza, ma alla generazione di metodi diversi per risolvere problemi astratti e complessi (lavoro, aspetti sociali, logico o scientifico per esempio).

Ecco perché fin dall'infanzia e durante l'educazione è necessario stimolare la capacità di investigare, cercare e selezionare le informazioni per risolvere determinati problemi. Le metodologie e i modelli utilizzati per ottenere questa stimolazione possono essere molteplici, essendo un esempio di loro chiamato il modello Gavilan , di cui parleremo in questo articolo.


  • Articolo correlato: "I 10 migliori motori di ricerca accademici per investigare nella scienza"

Il modello di Gavilán: una metodologia di ricerca di informazioni

Riceve il nome del modello Gavilán per una metodologia che consiste in quattro passaggi fondamentali che mira a contribuire realizzare indagini valide, coerenti, logiche e razionali . È una metodologia nata e applicata fondamentalmente nel campo accademico (sia nella scuola che nella formazione universitaria).

Il modello in questione cerca da un lato di fornire una guida agli studenti di fronte alla metodologia da utilizzare nella ricerca di informazioni al fine di essere in grado di stimolare simultaneamente la competenza e il controllo sul fatto di localizzare, selezionare e utilizzare l'informazione


Questo modello È stato preparato dalla Gabriel Piedrahita Uribe Foundation (Il nome Gavilán deriva dal soprannome che fu dato durante l'infanzia a questo giovane, che morì all'età di 22 anni in un incidente aereo e poco prima di laurearsi da Harvard come insegnante) date le difficoltà che erano state osservate in altri modelli educativi all'epoca garantire che lo studio degli studenti conduca ricerche esaustive e di qualità delle informazioni in modo da offrire una guida e consentire agli insegnanti di sviluppare attività che consentano allo studente di conoscere una metodologia specifica per la ricerca di informazioni affidabili nel miglior modo possibile.

Il modello Gavilán è un modello semplice e facilmente comprensibile nelle diverse età in cui viene solitamente applicato, dedicato alla ricerca di informazioni relative a problemi e problemi molto specifici. incentrato sulla raccolta e l'analisi delle informazioni in sé e non tanto della reale risoluzione di un problema. In altre parole, questo modello offre una struttura o una metodologia, ma non una soluzione alle domande che richiedono una risposta.


Le sue fasi

Come accennato in precedenza, il modello Gavilán consiste in una serie di quattro fasi o fasi incentrate sulla ricerca e la raccolta di informazioni, ognuna delle quali contando con passaggi diversi l'una nell'altra.

Si tratta di un processo semplice che può essere seguito da studenti e professionisti Sebbene il processo sia incentrato sullo studente o sul ricercatore, il modello offre anche diverse opzioni per analizzare e valutare il processo agli insegnanti che lo applicano, potendo effettuare valutazioni in ciascuno dei passaggi che ne fanno parte. I passaggi in questione sarebbero i seguenti.

1. Definire il problema

In primo luogo, il modello Gavilán propone che, al fine di effettuare una buona indagine, la prima cosa da fare è definire e delimitare il problema o il problema su cui si vuole indagare o che richiede una soluzione. È così che imparano a identificare su cosa stanno lavorando, qual è l'obiettivo e cosa potrebbero aver bisogno di fare per arrivarci.

In questo passaggio dobbiamo prima fare una domanda specifica, delimitare l'argomento o l'aspetto che è destinato a funzionare o gli obiettivi da raggiungere .

Successivamente questa domanda non deve solo essere identificata, ma anche analizzata per capire cosa cercano, quali opinioni o idee hanno sulla base del problema e le difficoltà che possono comportare l'adempimento dei loro obiettivi o la risoluzione del problema da indagare.

Dopodiché, sarà necessario che il soggetto generi una serie di possibili modi o processi che può seguire per ottenere le informazioni e gli aspetti della domanda che possono fornire informazioni per risolverlo . In altre parole, redigere un piano di ricerca.

Durante l'elaborazione di questo piano, sorgeranno domande secondarie che, alla fine, ci forniranno informazioni più precise su ciò che vogliamo sapere e ci consentiranno di avere una visione più precisa e precisa dell'argomento.

  • Forse ti interessa: "I 15 tipi di ricerca (e caratteristiche)"

2. Cerca e valuta le informazioni

Una volta localizzato su cosa investigare e pianificato come lo faremo, il passo successivo è quello di agire: avviare la ricerca di informazioni. L'obiettivo di questa fase del modello è lo sviluppo delle capacità di ricerca delle informazioni.

In primo luogo sarà necessario identificare possibili fonti di informazione, valutare quale potrebbe essere il più indicato e valido e il tipo di informazioni che possono ottenere da loro.

Un secondo passo sarebbe quello di inserire quelle fonti di informazione o quelle disponibili (perché l'accesso ad esse non è sempre possibile, in particolare), e procedere a guardarle per il tipo di informazioni che sarebbero necessarie.

Una volta che questo è fatto e osservando il tipo di fonte e il suo contenuto si chiede che lo studente sia in grado di valutare se la fonte stessa sia affidabile o valida.

3. Analizzare le informazioni

Sebbene il passaggio precedente si sia incentrato maggiormente sulla ricerca, l'accesso e la valutazione delle fonti, in questa terza fase il lavoro sarà svolto direttamente con le informazioni su cui lavorare. Lavoreremo su aspetti come la valutazione critica delle informazioni, l'uso delle risorse o la ricerca di coerenza nelle informazioni.

In primo luogo, il soggetto dovrà procedere alla lettura delle informazioni presenti nelle fonti precedentemente valutate e analizzare quale di tali informazioni si adatta alla domanda iniziale o alle domande secondarie .

Una volta fatto ciò, è necessario eseguire un'analisi critica delle informazioni che sono state estratte al fine di valutare se consente la risoluzione dei problemi o se è necessaria un'esplorazione più approfondita ed esauriente o attraverso altre fonti. Non solo dovresti leggere ma anche capire e dargli un significato.

Successivamente, con queste informazioni, verrà data risposta a domande secondarie, trasformando le informazioni in base a ciò che il soggetto ha capito e alla loro relazione con le domande poste.

4. Sintetizzare le informazioni e usarle

L'ultimo passaggio di questo modello si concentra sull'avere già estratto le informazioni, generare contenuti o fornire una risposta reale a domande o problemi iniziali. Lavoriamo su aspetti come la fornitura di significato, la comprensione di cosa esplorato e la capacità sia di sintesi che di applicazione degli analizzati .

Inizialmente sarà necessario, avendo già risposto alle domande secondarie emerse durante l'elaborazione del piano di intervento, sintetizzarle e generare una risposta alla domanda principale che ha portato al processo di ricerca.

Dopo avere questa risposta dovremmo essere in grado di applicarla in situazioni concrete, generare un prodotto o usarlo per risolvere il problema di base (anche se è a livello teorico).

Infine, tenendo conto del fatto che il modello di Gavilán è incentrato sulla ricerca, l'ultimo passo sarà quello di spiegare, esprimere o registrare i risultati del processo. È un passo che consente agli altri di vedere l'esistenza della vera ricerca, comprensione e padronanza di esso.

Un modello molto utile

Il modello di Gavilan è relativamente recente, ma siamo di fronte un modello semplice e facilmente applicabile .

Inoltre, consente agli studenti di migliorare le loro abilità nella ricerca e nella gestione di informazioni di diverso tipo, che è essenziale in una società informatizzata (questo modello è stato creato tenendo conto dell'elevata presenza di tecnologie di informazione e comunicazione) e con accesso a un enorme volume di fonti di informazione, molte delle quali non sono affidabili, contraddittorie con altre fonti o obsolete.

Questo è applicabile a tutti i tipi di processi di ricerca , specialmente nel campo educativo, ma non aderendo ad esso (sebbene un'indagine scientifica richieda di solito un processo molto più impegnativo, ad esempio per convalidare i dati).

Riferimenti bibliografici

  • Cánchica de Medina, M. (2016). Modello Gavilán per lo sviluppo di competenze nella gestione delle informazioni attraverso Google Drive. Un'esperienza innovativa. Academia and Virtuality Magazine, 9, (2), 10-26.
  • Eduteka (2007). Modello Gavilán 2.0. Una proposta per lo sviluppo della competenza per gestire le informazioni (CMI). [Online]. Disponibile su: //www.eduteka. org / pdfdir / ModeloGavilan.pdf [Accessed January 25, 2018].
  • González, L. e Sánchez, B. (2007). Guida per l'uso del modello Gavilan in classe. [Online]. Disponibile all'indirizzo: www.eduteka.org/modulos/1/1/.

Técnica Gavilán - Presentazione (Luglio 2020).


Articoli Correlati