yes, therapy helps!
Disturbo della relazione sociale disordinata: sintomi, cause e trattamento

Disturbo della relazione sociale disordinata: sintomi, cause e trattamento

Potrebbe 16, 2021

È normale percepire i bambini molto sociali e che non provano alcun senso di estraneità davanti agli altri come qualcosa di positivo. Persone affabili, affettuose e amichevoli di cui i genitori sono generalmente orgogliosi.

Sebbene questi comportamenti non debbano essere un problema, quando sono espressi in modo eccessivo possono essere una riflessione o manifestazione del disordine della relazione sociale disinibita , di cui parleremo in questo articolo.

  • Forse ti interessa: "Le 6 fasi dell'infanzia (sviluppo fisico e psichico)"

Qual è il disturbo delle relazioni sociali non inibite?

Tradizionalmente, il disordine da rapporti sociali non inibiti (TRSD) era considerato parte di una più ampia diagnosi nota come disturbo reattivo del legame infantile. Tuttavia, nell'ultimo aggiornamento del DSM-V è già stabilito come etichetta diagnostica specifica e indipendente.


Questo tipo di alterazione psicologica si verifica esclusivamente durante l'infanzia ed è caratterizzato dal presentare un modello specifico di comportamento in cui il bambino non presenta alcun tipo di paura o discrezione in relazione all'avvio di qualsiasi contatto con adulti sconosciuti .

Questi bambini hanno un comportamento completamente disinibito in cui si sentono a proprio agio a parlare, a iniziare un contatto fisico o addirittura a partire con un estraneo o estraneo.

Questo particolare modello di comportamento appare nei primi cinque anni di vita , quindi può essere diagnosticato come tale tra nove mesi e cinque anni di età del bambino. Inoltre, questi comportamenti tendono a persistere nel tempo indipendentemente dalle circostanze o dai cambiamenti dell'ambiente circostante.


  • Articolo correlato: "allegato bambino: definizione, funzioni e tipi"

Sviluppo durante l'infanzia

Nel momento in cui il disturbo della relazione sociale è consolidato, il ragazzo o la ragazza mostrano una tendenza a presentare comportamenti di ricerca dell'attaccamento, nonché comportamenti persistenti che rivelano un legame non selettivo. Voglio dire, il minore è in grado di mantenere collegamenti di attaccamento con qualsiasi persona .

Intorno all'età di quattro anni questo tipo di collegamenti viene mantenuto. Tuttavia, I comportamenti di ricerca dell'attaccamento sono sostituiti da continue richieste di attenzione e per manifestazioni di affetto e affetto indiscriminati.

Quando arriva l'ultima fase dell'infanzia, è possibile che il bambino abbia stabilito una serie di legami con certe persone specifiche, anche se il comportamento della domanda di affetto tende a essere mantenuto. I comportamenti disinibiti sono comuni con compagni di scuola o colleghi.


Inoltre, a seconda del contesto o delle reazioni delle persone intorno a te, il bambino può anche sviluppare cambiamenti comportamentali e cambiamenti emotivi .

Questo disturbo è stato osservato più o meno comunemente nei bambini i cui genitori o caregivers manifestano frequenti cambiamenti in termini di manifestazioni di attaccamento, cura insufficiente, abuso, eventi traumatici, relazioni sociali scarse o insufficienti.

Sebbene possano apparire anche in altre condizioni, la più alta incidenza di questa alterazione si verifica di solito in bambini che hanno trascorso i primi anni della loro vita in istituti per l'infanzia .

Quali sintomi presenta?

I sintomi principali del disturbo delle relazioni sociali non inibite sono di natura comportamentale e sono espressi nel modo di relazionarsi con gli altri, specialmente gli adulti.

La sintomatologia principale di questa condizione include:

  • Assenza di sentimenti di paura o paura nei confronti di estranei.
  • Interazione attiva e disinibita con qualsiasi adulto non familiare o familiare.
  • Comportamento verbale e manifestazioni di affetto fisico eccessivamente familiare , tenendo conto delle norme sociali e dell'età del bambino.
  • Tendenza a non dover tornare o ricorrere ai genitori o ai badanti dopo essere rimasti in un ambiente strano o estraneo.
  • Tendenza o disposizione a partire con uno strano adulto .

Quali sono le cause?

Sebbene un gran numero di alterazioni psicologiche tipiche dell'infanzia siano solitamente attribuite a qualche tipo di difetto genetico, il disordine da relazioni sociali non inibite è uno stato basato su una storia conflittuale di cura e relazioni sociali.

Tuttavia, ci sono certe teorie Indica la possibilità che certe condizioni biologiche associate al temperamento del minore e regolazione affettiva.Secondo queste teorie, le alterazioni funzionali in specifiche aree del cervello come l'amigdala, l'ippocampo, l'ipotalamo o la corteccia prefrontale, possono portare a cambiamenti nel comportamento del bambino e alla capacità di capire cosa sta accadendo intorno a loro.

Indipendentemente dal fatto che queste teorie siano vere o no, al momento la negligenza sociale e il deficit nella qualità dell'assistenza sono stati stabiliti come le cause principali dello sviluppo del disordine della relazione sociale disinibita.

I contesti di violenza familiare, il deficit di assistenza emotiva di base, l'educazione in contesti non familiari come orfanotrofi o cambiamenti costanti nei caregiver primari sono il terreno fertile per l'impossibilità di sviluppare un attaccamento stabile e il conseguente sviluppo di questo disturbo.

Criteri diagnostici del TRSD

Poiché i bambini con un disordine da rapporti sociali non inibiti possono sembrare impulsivi o con problemi di attenzione, la diagnosi può essere confusa con quella del disturbo da deficit di attenzione e iperattività.

Tuttavia, ci sono una serie di criteri diagnostici che consentono il corretto rilevamento di questa sindrome. Nel caso del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-V), il bambino deve presentare i seguenti requisiti diagnostici:

1. Comportamenti di approccio e interazione attiva con strani adulti

Vengono inoltre presentati due o più dei seguenti criteri:

  • Assenza parziale o completa di sfiducia interagire con adulti diversi dal bambino.
  • Modelli di comportamento verbale o fisico eccessivamente familiari secondo le norme sociali o culturali.
  • Mancanza di bisogno del caregiver dopo l'esposizione a contesti sconosciuti o estranei.
  • Disposizione parziale o completa di partire con uno strano adulto.

I comportamenti di questo criterio non devono essere limitati all'impulsività, ma devono includere comportamenti socialmente disinibiti.

2. Il minore è stato coinvolto in situazioni o contesti di cura del deficit

Ad esempio:

  • Deficit nella copertura dei bisogni emotivi di base.
  • Situazioni di negligenza .
  • Cambiamenti costanti nella custodia o nei principali assistenti.
  • Educazione in contesti insoliti come istituzioni con un gran numero di bambini per badante.

Inoltre, si deve dedurre che il fattore di cura del secondo criterio è responsabile per i comportamenti del primo punto.

3. L'età del bambino deve essere compresa tra 9 mesi e 5 anni

Questo criterio serve a delimitare l'intervallo di età in cui si ritiene che questo disturbo mentale abbia le proprie caratteristiche.

4. I comportamenti devono rimanere per più di 12 mesi

Un criterio per stabilire la persistenza dei sintomi.

C'è un trattamento?

Il trattamento del disturbo delle relazioni sociali non inibite mira a modificare non solo il comportamento del bambino, ma anche quello dei genitori .

Nel caso di genitori o tutori, le azioni devono essere svolte su determinati aspetti della relazione con il bambino. Lavora la trasmissione di sicurezza, la permanenza della figura di attaccamento e la sensibilità o la disponibilità emotiva sono i tre pilastri per iniziare a percepire i cambiamenti nel bambino.

Inoltre, il professionista della salute deve anche eseguire un trattamento psicologico con il bambino che gli consenta di ricostruire e ripristinare la sensazione di sicurezza di ciò.


Sindrome di Asperger: Coming Out e i sintomi caratteristici (Potrebbe 2021).


Articoli Correlati