yes, therapy helps!
Biblioterapia: la lettura ci rende più felici (la scienza dice)

Biblioterapia: la lettura ci rende più felici (la scienza dice)

Gennaio 20, 2020

Leggere può essere una grande esperienza se ci immergiamo in un romanzo avvincente E, inoltre, può renderci più intelligenti se passiamo il nostro tempo a leggere su questioni che ci portano nuove conoscenze. I nostri lettori lo sanno, ed è per questo che ci seguono e ci visitano ogni giorno.

Ed è che la lettura, oltre che l'intrattenimento, può essere una grande fonte di informazioni. Ma la scienza ha voluto andare oltre e ha scoperto nuovi vantaggi della lettura: Secondo diverse ricerche, la lettura ci rende più felici . Hai bisogno di più motivi per continuare a divorare libri? ...

Nell'articolo di oggi parleremo precisamente della relazione tra lettura e felicità e dell'effetto biblioterapia nelle persone. Interessante, vero? Ma prima di tutto, vogliamo aiutarti a essere più felice, ecco perché raccomanderemo alcuni post da non perdere:


  • I 50 libri consigliati che dovresti leggere per tutta la vita
  • I 20 migliori libri di psicologia da non perdere
  • 5 libri di psicologia da leggere quest'estate
  • I 10 migliori libri di auto-aiuto e auto-miglioramento

La scienza conferma: la lettura ci rende più felici

Ma cosa dice esattamente la scienza sulla felicità e la lettura? Bene, in sintesi, la scienza dice che la lettura migliora il nostro benessere emotivo e fisico e ci aiuta a far fronte all'esistenza. Secondo i risultati di uno studio condotto dall'Università di Roma III, i lettori regolari sono più felici e più soddisfatti. Non solo, ma sono anche meno aggressivi e più ottimisti. I ricercatori hanno analizzato i dati forniti da 1.100 soggetti che sono stati intervistati. E per eseguire lo studio, hanno usato diversi indici: come la misurazione della felicità di Veenhoven o la scala di Diener. Quest'ultimo registra il grado di soddisfazione nei confronti della vita.


D'altra parte, secondo un articolo di giornale Il Paese, che ha fatto eco alla ricerca condotta da un team di neuroscienziati presso l'Emory University (Atlanta), la lettura aiuta a ridurre lo stress e aumenta l'intelligenza emotiva (principalmente l'auto-conoscenza e l'empatia) e lo sviluppo psicosociale.

Biblioterapia: terapia attraverso i libri

"I lettori regolari dormono meglio, hanno livelli più bassi di stress, maggiore autostima e meno depressione", secondo un articolo del The New Yorker che parla di biblioterapia, un metodo o risorsa terapeutica che si basa sulla promozione di diverse abilità che migliorano il benessere delle persone e il rapporto con gli altri, tenendo conto dell'interpretazione che i pazienti fanno del contenuto dei libri.


"Leggere mette la nostra mente in uno stato mentale piacevole, simile a quello della meditazione, e porta gli stessi benefici del rilassamento profondo", dice lo stesso articolo. Coloro che amano la pagina dopo pagina quando leggono libri, potrebbero non essere sorpresi di apprenderlo La lettura apporta numerosi benefici per la salute mentale e fisica .

I bibliotecari sono consapevoli dei vantaggi della lettura e, pertanto, questi professionisti raccomandano libri specifici ai loro pazienti. La biblioterapia può avere diverse forme di applicazione. Per esempio, uno a uno nella relazione paziente-terapeuta, o corsi per persone anziane con demenza o detenuti. Una delle forme più conosciute è la "biblioterapia affettiva", che si concentra sul potere terapeutico della lettura della finzione. E a volte è difficile metterci nei panni degli altri, ma non ci vuole molto per entrare pienamente nel ruolo di un personaggio.

La biblioterapia migliora la capacità di empatia

Le bibloterapie Ella Berthoud e Susan Elderkin raccontano Il newyorkese che eQuesta pratica risale all'antica Grecia, dove potrebbe essere apprezzata, all'ingresso della libreria di Tebe , un segno che diceva: "luogo di cura per l'anima". Quindi, per coloro che pensano che la lettura sia per le persone sole, fagli sapere che hanno torto.

"Abbiamo iniziato a identificare come la letteratura sia in grado di migliorare le abilità sociali delle persone", spiega. Il newyorkese Keith Oatley, professore di psicologia cognitiva all'Università di Toronto, negli Stati Uniti. La ricerca ha dimostrato che "leggere la letteratura di finzione migliora la percezione dell'empatia, che è fondamentale per la teoria della mente: la capacità di attribuire pensieri e intenzioni ad altre persone".

Puoi saperne di più su teoria della mente in questo grande articolo dello psicologo Adrián Triglia: "Teoria della mente: cos'è e cosa ci dice di noi stessi?"

Come leggere di più - 4 suggerimenti - LibroTerapia#06 (Gennaio 2020).


Articoli Correlati