yes, therapy helps!
Anedonia: l'incapacità di provare piacere

Anedonia: l'incapacità di provare piacere

Luglio 12, 2020

Il concetto di anedonia è ampiamente usato sia in psicologia che in psichiatria , perché si riferisce a uno strano fenomeno che è molto rilevante per la persona che lo vive: l'incapacità di provare piacere e soddisfazione.

Ciò rende questo un colpo alla qualità della vita dei pazienti che lo manifestano, perché tutto ciò che può essere collegato alla motivazione, al senso di benessere o all'interesse per le cose è annullato.

Ora vedremo cosa consiste in Anedonia.

Cos'è l'anedonia?

In termini generali, l'anedonia è la totale assenza di sensazioni piacevoli e soddisfacenti indipendentemente dal contesto. Ciò significa che non si manifesta solo in un'area specifica, come sport o relazioni intime, ma in tutte le possibili esperienze che la persona in questione sta vivendo.


Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui l'anedonia non è interamente globale e si manifesta in certi settori della vita, come vedremo. L'anedonia musicale, per esempio, sarebbe una di queste varianti, anche se questa in particolare difficilmente conosce qualcosa oltre a ciò che appare nelle persone che non amano ascoltare la musica.

L'anedonia può essere intesa come se fosse un'anestesia inversa : invece di essere cancellati tutte le esperienze dolorose, quelle che producono piacere o sentimento di benessere sono annullate. In breve, vivere l'anedonia significa vivere senza piacere, qualunque cosa facciamo.

L'anedonia non è un disturbo

Ciò può sembrare confuso poiché l'anedonia rivela una seria alterazione che dovrebbe essere trattata, ma la verità è questa non è di per sé un disturbo mentale . È un sintomo, non un disturbo mentale, sebbene di solito sia una delle forme di espressione di diversi tipi di malattie mentali. Cioè, è l'espressione di una patologia che produce quell'effetto, ma che può anche generare altri problemi mentali.


I disordini in cui l'anedonia è più frequente sono, in particolare, i disturbi depressivi: nella depressione di solito c'è un appiattimento emotivo e una sensazione che i pazienti descrivono come un'incapacità di godere di cose che dovrebbero stimolarli positivamente.

tuttavia, l'anedonia è anche relativamente comune nei casi di schizofrenia e distimia , così come nelle persone che sono diventate così dipendenti da una sostanza (alcol, cocaina e altre droghe) che si sono abituati ad essa e sono diventati insensibili ad altre forme di soddisfazione.

Quali cause può produrre l'assenza di piacere?

Le cause biologiche di anedonia non sono ben comprese, ma ci sono teorie su di loro. Uno dei più assunti è quello questo sintomo nasce da un'alterazione nel sistema di ricompensa del cervello , situato in strutture relative al sistema limbico.


In situazioni normali, certe situazioni causano un processo nel nostro cervello che ci indurrà a provare a ripetere quell'esperienza. Per questo, queste parti del cervello generano la sensazione di piacere, in cui ormoni come la dopamina svolgono un ruolo fondamentale. In anedonia, questo sistema di ricompense sarebbe incapace di attivare il meccanismo per ripetere i comportamenti e da ciò deriverebbe l'assenza di piacere.

L'anedonia sociale

C'è un fenomeno noto come anedonia sociale in cui la mancanza di interesse e la mancanza di piacere appaiono specificamente nelle esperienze sociali . Le persone con anedonia sociale non trovano alcun motivo per interagire con gli altri a meno che ciò non risponda a bisogni materiali molto specifici.

L'anedonia sociale, inoltre, è spesso uno dei primi segni dell'apparizione della schizofrenia in alcune delle sue forme.

Inoltre, da quanto osservato dalla ricerca in cui sono state utilizzate le scansioni cerebrali, nel cervello di persone con anedonia forte ci sono anche alterazioni in parti della corteccia cerebrale responsabili della realizzazione di processi cognitivi legati alla rappresentazione di "io" e di altri.

Anedonia sessuale

Questa forma di anedonia di solito si verifica negli uomini che, quando eiaculano, non provano piacere . Nelle donne esiste anche una forma analoga di questo sintomo, ma è meno frequente.

È un'alterazione che non solo danneggia la qualità della vita di coloro che sperimentano l'anedonia sessuale in prima persona, ma comporta anche un problema di coppia che deve essere gestito. Questo rende non solo un fenomeno da trattare psicologicamente nel paziente, ma spesso è anche necessario intervenire attraverso la terapia di coppia.

Il trattamento di anedonia

Poiché l'anedonia è un sintomo, per sapere come affrontarlo prima dobbiamo conoscere la sua radice, cioè il disturbo o il disturbo neurologico che lo produce.

Ciò consentirà di individuare i fattori esterni che favoriscono e mantengono il loro aspetto (come elementi fortemente stressanti) e renderà anche più facile che, in caso di optare per un trattamento in cui verranno utilizzati gli psicofarmaci, verranno utilizzati quelli appropriati.

Riferimenti bibliografici:

Beck, A.T. e Freeman, A. (1995). Terapia cognitiva dei disturbi della personalità. Barcellona: Paidós.

Jaspers, K. (1946/1993). Psicopatologia generale. Messico: FCE.

Vallejo-Riuloba, J. (1991):Casi clinici psichiatria. Barcellona: Salvat.

Vallejo-Riuloba, J. (2002):Introduzione alla psicopatologia e alla psichiatria. Barcellona: Masson.


Cos’è l’anedonia?La subdola malattia psichica che ha portato il figlio di Lory Del Santo al suicidio (Luglio 2020).


Articoli Correlati