yes, therapy helps!
Un'indagine scopre un trucco che motiva le persone a cambiare

Un'indagine scopre un trucco che motiva le persone a cambiare

Agosto 10, 2020

cambiamento Non è mai stato facile, e di più se non siamo in grado di vedere i benefici apportati dal cambiamento. Perché è un processo individuale e personale, nessuno può cambiare un'altra persona se non vuole cambiare.

Devi solo pensare a un padre che cerca di cambiare suo figlio imponendo regole e costringendolo a essere come vuole, perché in molte occasioni non hanno alcun effetto , perché il figlio cercherà il modo di continuare a fare quello che vuole.

Il cambiamento è qualcosa di personale e dipende da se stessi

Il modo migliore per cambiare è quando la persona stessa arriva a visualizzare le conseguenze negative del suo comportamento, o quando è in grado di visualizzare i benefici. Pertanto, i professionisti del coaching sono in grado di responsabilizzare le persone di fronte al processo di cambiamento, in modo che siano consapevoli della propria capacità di raggiungere i propri obiettivi e ottenere cambiamenti positivi e duraturi nella propria vita, sempre attraverso la propria auto-riflessione.


O mettersi in forma o lasciare un'abitudine come fumare, cambiare comportamento può essere difficile . Nonostante molte teorie su come motivare le persone a cambiare, ad esempio il Prochaska e il DiClemente Transheoretical Change Model, la ricerca sembra aver trovato un modo per motivare le persone a cambiare. Ed è più semplice di quanto pensassi!

La domanda perfetta per cambiare

Uno studio pubblicato sul Journal of Consumer Psychology, afferma che porre la domanda perfetta può essere sufficiente per determinare un cambiamento in una persona. I ricercatori hanno dimostrato che una domanda che non dà la possibilità di esprimere le ragioni per cui accelera lo sviluppo di una persona per attuare il cambiamento .


Questa predisposizione al cambiamento come conseguenza di questo tipo di domande è stata coniata dagli autori dello studio come "l'effetto della domanda-comportamento". Per esemplificare questo, invece di dirti e cercando di spiegare a qualcuno che dovresti investire nella tua pensione. La teoria dei ricercatori suggerisce che ti chiedi: "Hai intenzione di risparmiare denaro per la tua pensione?".

Questa domanda ci ricorda che è necessario investire in pensione perché se non in futuro si può pentirsi, ma provoca anche disagio a chi non risparmia per la pensione. Nei casi in cui la persona non sta avendo un comportamento sano, questo tipo di domanda è davvero potente .

Le domande sono un'arma potente per il cambiamento

Le domande possono essere potenti armi per il cambiamento. Infatti, ai tempi di Socrate, stava già aiutando i suoi discepoli a imparare ponendo domande potenti che provocavano la loro auto-riflessione. Quello che è noto come il arte di mayéutica.


Questa tecnica consiste di Fai domande a una persona finché non scopre concetti latenti o nascosti nella sua mente . Attraverso questo dialogo, la persona è invitata a scoprire le risposte da sole ed è la chiave per lo sviluppo personale. Nel coaching, questa tecnica è chiamata "metodo socratico" o "domande socratiche".

Infatti, l'allenatore può lavorare su molte tecniche o metodi per migliorare le prestazioni, l'umore, gli atteggiamenti, i comportamenti, le motivazioni, ecc., Tutti aspetti superficiali del vero cambiamento. Per poter parlare del vero cambiamento, dobbiamo lavorare con le percezioni che le persone hanno, il loro modo di interpretare il mondo.

Quando le persone riescono a modificare queste percezioni, e come conseguenza del loro comportamento, è proprio quando avviene il cambiamento. Le domande potenti possono essere un modo per mettere in discussione i propri schemi .

Come funzionano le domande potenti

I ricercatori che hanno condotto lo studio hanno scoperto che mettere in discussione le cose porta a un cambiamento del comportamento significativo e coerente. I risultati ha confermato che le domande dirette hanno influenzato le persone a essere meno ingannate e ad apportare un cambiamento duraturo .

La chiave è in Cognitive Dissonance

Secondo gli autori, la chiave è porre domande che ti obbligano a scegliere tra un "sì" o un "no". È interessante saperlo i ricercatori hanno scoperto che queste domande erano più efficaci se somministrate tramite computer o in un sondaggio cartaceo . È possibile che la ragione di ciò sia "Dissonanza cognitiva".

The Theory of Cognitive Dissonance suggerisce che le persone hanno un bisogno interiore di assicurarsi che le loro convinzioni, atteggiamenti e comportamenti siano coerenti tra loro. Quando c'è incoerenza tra di loro, il conflitto porta alla mancanza di armonia, qualcosa che le persone si sforzano di evitare. Questa mancanza di armonia o dislocatore può portare a un tentativo di cambiare comportamento o di difendere le proprie convinzioni o atteggiamenti (arrivando persino all'autoinganno) per ridurre il disagio che producono.

Per saperne di più su questa interessante teoria, vi invitiamo a leggere questo articolo: "Dissonanza cognitiva: la teoria che spiega l'autoinganno"

Le risposte "sì" o "no", non danno la possibilità di chiarire la risposta

Ma ovviamente, quando si presentano le domande in un modo che risponde "sì" o "no" al computer o in formato carta e penna, non dà la possibilità di chiarire la risposta. Ad esempio, se ti chiedono se ti stai già allenando per metterti in forma e rispondi "no", non hai la possibilità di giustificarti dicendo "Non potrei iniziare questa settimana, inizierò il prossimo".

conclusione

In sintesi, questo studio sembra indicare che le domande che hanno risposto "sì" o "no" in formato cartaceo o informatico potrebbero essere un'arma potente per il cambiamento perché non danno la possibilità di spiegare le ragioni o le ragioni per cui le cose vengono fatte male . Il disagio che causerebbe sarebbe sufficiente per portare a termine il cambiamento.

Nondimeno, non dobbiamo dimenticare che queste conclusioni provengono da un singolo studio e, pertanto, la scienza dovrà continuare la ricerca per vedere se questi risultati sono mostrati anche nelle ricerche future.


Suspense: 'Til the Day I Die / Statement of Employee Henry Wilson / Three Times Murder (Agosto 2020).


Articoli Correlati