yes, therapy helps!
Agamia: un modo di vivere libero e provocatorio

Agamia: un modo di vivere libero e provocatorio

Agosto 10, 2020

Nel corso dei decenni e dell'espansione delle società di welfare, sono apparsi nuovi modi di amare. se prima era praticamente un obbligo sposare una persona dell'altro sesso e avere figli (o dedicare la vita a un dio), oggi la creazione di legami emotivi è molto più libera.

Il matrimonio omosessuale, ad esempio, significa che, indipendentemente dall'orientamento sessuale, hai gli stessi diritti al momento del matrimonio, mentre l'opzione di non avere un partner è sempre più accettata socialmente (anche se c'è ancora un certo stigma sulle donne donne single di una certa età). Inoltre, negli ultimi anni proposte come la poliamore o l'anarchia relazionale hanno iniziato a mettere in discussione l'idea dell'amore romantico e della tradizionale coppia monogama.


Tuttavia, per alcune persone c'è ancora molta strada da fare per garantire che la libertà nella vita affettiva sia qualcosa di veramente presente nelle nostre società. È da questo tipo di posizione che il concetto di agamia, un'idea così rivoluzionaria quanto controversa .

  • Forse ti interessa: "Anarchia relazionale: legami affettivi senza etichette, in 9 principi"

Cos'è l'agamia?

Agamia è, fondamentalmente, il assenza di ciò che viene chiamato gamos, che è un'unione tra due persone che ha il matrimonio come punto di riferimento . Nel corteggiamento, per esempio, è un esempio di gamosdal momento che culturalmente è visto come un preludio al matrimonio, ma ci sono molti altri casi simili.


Ad esempio, è anche il rapporto tra due amanti, che formalmente non si considerano una coppia gamos , nella stragrande maggioranza dei casi. Perché? Perché non possono rimanere indifferenti alla possibilità che se stessi, o l'altra persona, cerchi di formalizzare la relazione e accettare quella possibilità come qualcosa di normale, che deve condizionare il loro modo di comportarsi nei confronti dell'altro. Dopotutto, il sesso non è qualcosa di estraneo gamosma piuttosto questo è ciò che ha dato origine alla sua esistenza.

Qualcosa di semplice come fingere disinteresse nei confronti dell'altra persona in casi specifici, ad esempio, è solitamente un modo per non dare l'immagine di una persona innamorata: il corteggiamento e il matrimonio agiscono da rumore di fondo contro ciò che deve essere posizionato.

Quindi, i difensori di agamia di solito criticano l'idea di poliamore sottolineando che, in pratica, è un modo di amare, avendo come punto di riferimento la tradizionale relazione Gamma. Alla fine della giornata, vengono stabiliti tutti i tipi di nomi e di etichette per definire ciascuna delle forme di poliamore in base al grado in cui assomigliano alla tradizionale coppia monogama, evidenziando tipi di impegni che hanno senso solo se sono stati interiorizzati. basato sull'amore romantico.


  • Articolo correlato: "Polyamory: che cos'è e quali tipi di relazioni poliamore ci sono?"

Lo standard relazionale del matrimonio

Dal punto di vista dei difensori dell'agamia, il nostro modo di vedere l'amore è condizionato dalle forti radici culturali del matrimonio come modo per regolare la vita emotiva. Ad esempio, quando ci riferiamo al mondo delle emozioni, la parola "relazione" ci dice di un legame amoroso tipicamente basato sull'amore romantico, di cui il matrimonio è sempre stata l'espressione suprema.

Per riferirsi ad altri tipi di legami affettivi, è necessario aggiungere aggettivi, specifiche che chiariscano che ciò che viene detto non è esattamente una coppia innamorata: relazione d'amicizia, relazione professionale, ecc. Il matrimonio rimane l'asse delle relazioni emotive , quello che serve come riferimento massimo e che è impossibile ignorare. Allo stesso tempo, questo tipo di collegamenti basati su gamos creano norme in altre relazioni: c'è adulterio, ad esempio, visto come una violazione delle regole in una relazione non formalizzata attraverso il matrimonio, o l'accettazione socialmente negativa di essere attratti da qualcuno che è sposato.

In altre parole, si considera che esiste una sola scelta possibile: o agamia, che è il rifiuto di qualsiasi standard relazionale nell'affettivo (perché in pratica tutti si basano sulla stessa cosa) o sul gamos, in cui tutto è misurato in base alla misura in cui un legame assomiglia a un corteggiamento o un matrimonio.

Amore, visto dalla prospettiva agamica

In agamia, ciò che consideriamo normalmente come amore è visto solo come un concetto emerso dall'espansione di un modo molto concreto di creare legami affettivi: l'amore romantico legato al matrimonio. Da questa prospettiva, la nostra percezione dell'affettività non è neutrale né innocente: è giudicata sulla base di uno standard relazionale basato sui legami coniugali.

Quindi, dall'esistenza oggettiva dei legami di tipo matrimoniale, Sono comparse una serie di norme sociali, modelli di pensiero e credenze questo, senza rendercene conto, condiziona il nostro modo di vivere l'affettività in tutte le aree della nostra vita, sia nelle società monogamiche che nelle società poligame.

Il matrimonio, che storicamente è stato un modo per perpetuare i lignaggi (fino a poco tempo fa, commerciando direttamente con le donne, tra l'altro), era visto come un bisogno materiale di sopravvivere, e da questo sono nate le idee e le abitudini per giustificare questo pratica psicologicamente Dal passare delle generazioni l'idea che le relazioni affettive siano o matrimoni o sostituti è stata sempre più interiorizzata, così che oggi è difficile abbandonare il riferimento del gamos.

  • Articolo correlato: "I 4 tipi di amore: quali diversi tipi di amore ci sono?"

Un'affettività più libera

Il concetto di agamia è sorprendente perché è tanto semplice quanto impegnativo. Da un lato, per definirlo, è sufficiente dire che è l'assenza di sindacati ispirati al matrimonio e al corteggiamento, ma dall'altro è difficile capire in quali momenti tali schemi mentali sono così interiorizzati, basati sul sesso e il collegamento formale e regolato da regole create collettivamente .

Chissà se, dato che abbiamo accesso a vite più confortevoli e meno bisogno di dipendere dall'unità familiare, l'agamia è generalizzata.


Cuore Napoletano - Documentario (2002) (Agosto 2020).


Articoli Correlati