yes, therapy helps!
5 tipici pensieri negativi della depressione

5 tipici pensieri negativi della depressione

Giugno 14, 2024

I sintomi della depressione possono essere espressi in molti modi, ma in tutti i casi appaiono pensieri negativi. Queste sono idee legate a una percezione pessimistica della realtà, di solito esagerata fino all'estremo, e che contribuiscono a far sì che la persona li viva rimanendo stagnante.

In questo articolo vedremo una serie di pensieri negativi molto tipici nelle persone depresse .

  • Articolo correlato: "Tipi di depressione: i suoi sintomi e caratteristiche"

I pensieri negativi più frequenti

I pensieri negativi non appaiono solo nelle persone depresse, ma fanno parte dei sintomi più tipici di questo tipo di alterazione psicologica.


D'altra parte, è importante essere chiari sul fatto che la depressione non si manifesta a causa di questi pensieri persistentemente in mente. Sono un'altra delle manifestazioni cliniche della depressione, conseguenza di un fenomeno così complesso coinvolge molti processi mentali e neurologici e ciò non può essere ridotto a ciò che possiamo esprimere attraverso il linguaggio e i concetti in generale.

Quindi, i pensieri negativi sono una delle sfaccettature superficiali della depressione; ma non superficiali, non sono più rilevanti, dato che l'attenzione Indossa moltissimo la qualità della vita delle persone . Pertanto, è bene riconoscere questo tipo di ideazioni ed essere consapevoli del fatto che non offrono un'immagine realistica di ciò che sta realmente accadendo intorno a noi. Nelle righe successive ci sono diversi esempi di pensieri negativi.


1. Non ha senso alzarsi dal letto

Questo è uno dei pensieri negativi che denotano apatia, cioè mancanza di motivazione e iniziativa, molto tipica di coloro che sperimentano sintomi associati alla depressione.

La caratteristica di questo pensiero è che non solo ci credi intellettualmente, ma senti anche che è vero. In realtà, risponde molto di più a uno stato mentale, o alla generale mancanza di energia e illusione per la vita , quella di un'analisi razionale su cosa sia la vita e se valga la pena di viverla o meno.

Pertanto, coloro che si sentono in questo modo non devono nemmeno sforzarsi di migliorare a meno che qualcuno non li aiuti, dal momento che non possono permettersi di investire in praticamente nulla.

  • Forse sei interessato: "Abulia: che cos'è e quali sintomi avvisano del tuo arrivo?"

2. Nulla di ciò che accade è autentico

Coloro che sostengono questa convinzione adottano un atteggiamento completamente passivo nei confronti di ciò che accade loro e interpretano la realtà in un modo simile a chi guarda un film non interessante.


È uno dei pensieri negativi legati alla de-realizzazione, cioè, la sensazione che ciò che viene vissuto non è reale o appartiene a un piano di realtà che non interessa o non è quello di se stessi.

3. Non farò mai nulla di utile con la mia vita

La disperazione nei termini del proprio progetto di vita si esprime anche attraverso le piccole aspettative in se stessi e in ciò che il futuro porterà. Pertanto, questo pensiero negativo è uno dei più frequenti tra quelli che presentano sintomi depressivi.

Tuttavia, in molti casi questa convinzione non è vissuta in modo tragico. Alcune persone provano depressione con profonda tristezza, ma altri non lo sentono nemmeno, e il loro stato psicologico ha più a che fare con l'indifferenza.

Per quello, l'idea che non hai intenzione di progredire nella vita non può causare disagio ed essere solo un'altra prova che il futuro non è rilevante perché il presente non lo è.

4. La colpa è mia

Le persone che tendono a manifestare pensieri negativi sostengono uno stile di attribuzione delle cause ai fatti in cui sono le principali vittime. Il disagio associato a questo pessimismo significa che in ogni situazione in cui vi è la possibilità di incolpare se stessi, è fatto.

Quindi, molte volte cadi nella trappola di credere che la colpa di praticamente tutto ciò che è male accade a se stessi. La spiegazione è questa bassa autostima e mancanza di motivazione per cercare spiegazioni più elaborate porta a sistemarsi, anche nelle situazioni in cui si è vittima.

5. Nessuno mi ama o mi rispetta

Questo è il pensiero negativo definitivo che danneggia i rapporti sociali di coloro che lo tengono presente durante il giorno. È una convinzione che elimina potenziali legami affettivi che possiamo avere con le persone della nostra stretta cerchia sociale e indebolisce quelli consolidati (come quelli con altri membri della famiglia).

Non dimenticare che i pensieri negativi non sono solo diretti contro se stessi, ma anche avere conseguenze sul modo in cui ci relazioniamo con gli altri .

Cosa fare per uscire dal pessimismo?

Pensieri negativi che hanno radici profonde in se stessi, come quelli che appaiono con la depressione, non può essere dissipato solo attraverso la razionalità e la riflessione . È necessario un aiuto professionale da parte di psicologi o psichiatri.

Per ulteriori informazioni su come contattare i professionisti della salute mentale, consulta questo articolo: Come trovare uno psicologo per partecipare alla terapia: 7 consigli "

Riferimenti bibliografici:

  • Beck, J. (1995). Terapia cognitiva: concetti di base e approfondimento. Edito Gedisa.
  • Bellino, S .; Patria, L.; Ziero, S; Rocca, G .; Bogetto, F. (2001). "Caratteristiche cliniche della distimia e dell'età: una ricerca clinica". Recensione di psichiatria. 103 (2-3): 219-228.

Ansia, Depressione e Paranoia: tre parole entrate nell'uso comune (Giugno 2024).


Articoli Correlati